Noi siamo l'Aurora

MiniBasket: Il Nostro Responsabile Marcello Sala ci presenta la stagione

MiniBasket: Il Nostro Responsabile Marcello Sala ci presenta la stagione

24 Settembre 2020

Con le vacanze ormai nel libro dei ricordi facciamo il punto della situazione del Settore Minibasket della Pallacanestro Aurora Desio con il nostro responsabile Marcello Sala.

Ciao Marcello, come sta andando la ripartenza dopo questo lunghissimo stop?

Dopo mesi di difficoltà, prima sanitaria e poi sportiva, la voglia di riprendere il cammino è immensa. Speriamo che la situazione contagi rimanga contenuta per poter continuare a giocare il nostro meraviglioso sport in tutta sicurezza seguendo i protocolli sanitari emanati dalla FIP.

Raccontaci la programmazione della stagione 2020-2021 che è iniziata tardi e sembra non finire mai.

In effetti è una situazione anomala e mai vissuta perché programmare con poche certezze è decisamente difficoltoso. Dopo aver vissuto il lock-down insieme ai fanciulli attraverso le famose call, abbiamo avuto tempo di rivederci in palestra nei mesi di giugno e luglio, ma sempre con l’incognita del come e quando si sarebbe potuto riprendere. Per essere pronti abbiamo iniziato a programmare come se la stagione iniziasse a pieno regime e ciò è servito, a noi e a tutto l’ambiente, ad avere uno sguardo di fiducia nel futuro.

Ad oggi qual è la situazione?

Direi ottima perché il 30 agosto abbiamo fatto la prima lezione minibasket della stagione 20-’21!                                           Tutti i gruppi sono ripartiti seppur nella difficoltà della disponibilità delle palestre che, nella situazione attuale, non sono ancora definite. A questo proposito un grande grazie ai bimbi che hanno scelto di giocare con noi, e a quelli che lo faranno, e ai genitori che seguono i programmi settimanali scarrozzando i mini-atleti anche in orari difficoltosi.

Andiamo nel dettaglio: cosa è cambiato nello staff Minibasket Aurora?

La scelta degli istruttori è stata la priorità perché è la base per costruire un solido sistema in cui ogni singolo bimbo possa trovare la sua corretta dimensione. E posso dire di essere felicissimo di aver creato un gruppo istruttori veramente super! Rispetto alla scorsa stagione non ci saranno più Emanuele Di Palma, diventato il responsabile MB di un’altra società, e Marta Frontini: a loro un in bocca al lupo!

Dai presentaci i nuovi.

Beh son felice di presentare la collezione di Istruttori Nazionali! La prima è Alice Villa a cui dico, scherzando ma non troppo, che è stata la donna che ho corteggiato per più tempo: è da 10 anni che le chiedo puntualmente ogni estate dove avrebbe allenato…e questa volta ha detto sì! Ali si occuperà dei gruppi Micro e Pulcini e dei progetti nelle scuole dell’infanzia.

Il secondo è Mirko Marsili che ha accettato la nostra proposta dopo vari anni a Cusano Milanino e si è subito dimostrato persona competente e sorridente. Mirko sarà il vice dei gruppi 2009 e del gruppo 2011.

Dopo lo shock della partenza di Dip, io e Federico (Karrer dirigente Aurora) abbiamo subito pensato ad una persona: il terzo istruttore Nazionale è Matteo Cipelletti che ha deciso di accettare al volo la nostra proposta lasciando l’incarico di responsabile in un’altra società e che si occuperà dei gruppi Esordienti 2009. Lo staff prosegue con Roberto Assi che è un allenatore/istruttore che incarna lo spirito e gli obbiettivi che io e Ghiro (Gabriele Ghirelli responsabile settore giovanile e coach della nostra serie C) vogliamo perseguire: farà il vice del gruppo Micro, seguirà in prima persona gli Scoiattoli 2012 e tutta la parte con la C e U18. Altra new-entry Elisabetta Corengia, istruttrice che avrà il compito di far divertire, insieme ad Alice, i gruppi dei più piccoli che assorbono tanta, tanta energia.

Ma proprio tutti nuovi?

No, no perché lo zoccolo duro è rimasto! Mario, al secolo Luca Mariani, avrà il compito di istruire e far divertire il gruppo Scoiattoli 2013. Giuly, alias Davide Giuliana, darà il consueto grande apporto di serietà e competenza aiutandomi sul campo coi gruppi 2010 e seguirà in prima persona il gruppo U14/13 Prov. DeFa, Matteo De Faveri, sarà il prezzemolo del gruppo perché aiuterà Cipe col gruppo dei 2009, Roby col gruppo 2012 e Mario col gruppo 2013: insomma presente fattivamente come al solito! Anche Ale, Alessia Mariani, rimarrà nella nostra squadra e sarà aiuto prezioso per il gruppo dei più piccoli nelle pieghe del tirocinio universitario che sta frequentando.

Speriamo infine di poter far innamorare del ruolo di istruttori qualche giocatore delle nostre giovanile come ad esempio ha già fatto Tommy Corti (nostro U16) che sta iniziando a venire in palestra per aiutarci sul campo: grande Tommy! E se qualcuno vuole seguire le sue orme ben venga!

Altra super conferma è quella di Alessandro Canzi, Kenz, che si occuperà della parte atletica-fisica dei gruppi 2009 e, da questa stagione, anche del gruppo Aquilotti 2010.

Scusa la domanda: un preparatore per bimbi così piccoli?

Kenz non farà il classico lavoro di preparazione che si svolge coi più grandi ma un lavoro mirato a migliorare gli schemi motori di base e le abilità motorie propedeutico ad intraprendere un percorso atletico e tecnico con più competenza.

E tu farai solo il responsabile?

Per fortuna no! Seguirò i gruppi 2010 ed il gruppo 2011 oltre a coordinare, insieme a Federico, la rete di società amiche.

Cioè? Spiegaci meglio.

Siamo partiti dal fatto che le palestre di Desio non ci permetteranno di incrementare considerevolmente i numeri quindi abbiamo pensato di proporre il nostro aiuto alle società amiche che vogliano collaborare con noi; ad esempio alcune le supportiamo in toto, mentre ad altre diamo un aiuto di supervisione con l’0bbiettivo di crescere insieme e poter essere società di riferimento per gli atleti che volessero fare un percorso agonistico. Il riscontro è stato molto positivo e ci sarà tempo per spiegare nei dettagli ciò che sta accadendo.

No alla razzia ma sì alla collaborazione alla pari.

Esatto! Siamo contro la logica del “portare via il bambino” perché ciò è solo cibo per l’ego di determinati istruttori ed istruttrici. Crediamo in una logica di apertura totale e di condivisione con chi vuole far crescere i bimbi in un ambiente sano, corretto e competente.

Come diceva De Coubertin “L’importante è partecipare”?

No, no io in tutta la mia carriera non ho mai digerito perdere neanche in allenamento! Competitività e agonismo ci devono essere ma tutto deve essere declinato rispettando l’età del bambino per poter, ad esempio, digerire la frustrazione della sconfitta o saper dare la giusta importanza alla effimera fiammata della vittoria.

Quali sono le linee guida del Settore Minibasket?

Le linee che abbiamo adottato sono il frutto di ragionamenti fatti con Ghiro perché gli obbiettivi devono essere tracciati dal responsabile del settore giovanile e fatti propri dallo staff minibasket. Dopo una stagione di studio, in realtà mezza purtroppo, ho deciso di fare un documento in cui sono evidenziati gli obbiettivi ed il percorso che il minibasket blu-arancio vorrebbe dare ad ogni bimbo iscritto: uno spazio il più confortevole possibile ed un percorso individualizzato tra un percorso agonistico ed uno prettamente ludico. (Potete leggerlo in fondo alla pagina)

Se queste sono le premesse ci aspetterà una grande stagione del Minibasket Aurora.

Decisamente sì! E tutto ciò è possibile grazie al consiglio direttivo della società, con in testa il presidente Ivan Papaianni, che ha scelto di investire importanti risorse nello staff, un grazie a tutte le persone di Mondo Aurora che supportano le iniziative MiniBasket e quelle persone che non si vedono ma sono fondamentali come ad esempio i mitici Siro e Orazio. Ed a proposito di Mondo Aurora tra poco partirà un interessante progetto, condotto dagli psicologi Luca Lavezzari e Sara Galimberti, che si occuperà dello sviluppo mentale degli atleti coinvolgendo i genitori e lo staff del settore giovanile e minibasket: in Aurora non ci si accontenta mai.

E per finire?

Ci sono dei passaggi che parrebbero utopici ma l’utopia è come l’orizzonte: se cammini due passi, si allontana di due passi. Se cammini dieci passi, si allontana di dieci passi. E allora a cosa serve l’utopia? Proprio a questo: serve per continuare a camminare.

Non resta che tuffarci nel magico mondo del Minibasket Aurora Desio!

Per tutte le info contattate direttamente Marcello al 342.8859022 o l’indirizzo mail minibasket@auroradesio.it

Linee guida MiniBasket

Potrebbero interessarti

Sponsors