Noi siamo l'Aurora

Serie B: La Rimadesio riparte dalla corazzata Piacenza

4 gennaio 2018

Dopo aver chiuso bene l’anno la Rimadesio di coach Frates torna in campo al PalaMoretto nel tardo pomeriggio di domenica dove riceverà la visita della Pallacanestro Piacentina, una delle formazioni più attrezzate del girone che punta al salto di categoria che con 12 vittorie e 3 sconfitte occupa la 2^ posizione in classifica.

La Pallacanestro Piacentina è società giovane che nasce nell’estate del 2011 quando l’imprenditore Marco Beccari, acquista la Pallacanestro Roveleto, spostando la sede di gioco a Piacenza. La scalata verso i campionati di vertice è rapida e nella sua pur breve storia Piacenza ha già disputato 2 finali promozione (perdendole entrambe) contro Cento in serie C nel 2012 e contro Tortona in serie B (dove venne ripescata dopo la sconfitta con Cento) nel 2014. Lo scorso campionato i piacentini vennero sconfitti solamente a gara 5 delle semifinali play-off da Omegna. Piacenza ha cambiato molto in estate. La dirigenza ha affidato la guida della squadra a Claudio Coppetto, che torna in casa Bakery dove aveva già allenato tra il 2013 ed il 2015 perdendo una finale play-off di serie B. Per lui esperienze tra C1 e B a Cavriago, Bologna e Novellara; torna a Piacenza dopo l’esperienza ad Anzola. Anche il roster è stato quasi totalmente rinnovato. In cabina di regia troviamo l’argentino Nicolas Stanic, play classe ’84 conta tanta esperienza tra A2 e B con le casacche di Fabriano, Firenze, Montecatini, Roseto, Rieti ed Eurobasket Roma da dove è stato prelevato. Per lui 11.1 punti, 3.6 rimbalzi e 4.3 assist a gara. Nello spot di guardia ritorna a Piacenza dopo 3 stagioni un’autentica leggenda del basket nazionale che risponde al nome di Rodolfo Rombaldoni, classe ’76 scuola Verona che ha esordito nella massima serie Italiana nel lontano 1994. Ha giocato praticamente in tutta Italia dove le tappe più importanti sono state sicuramente la Fortitudo Bologna, con cui nel 2005 ha vinto scudetto e supercoppa e Mens Sana Siena, dove ha conquistato un altro scudetto. Per lui poi 55 presenze e 315 punti segnati con la maglia della nazionale maggiore, con cui ad Atene nel 2004 conquistò uno storico argento olimpico. Arriva da Forlì, e nonostante i suoi 41 anni in stagione viaggia a 12 punti, 4.4 rimbalzi e 5.2 assist di media. Altro innesto di livello nel reparto guardie è Santiago Bruno, argentino 24enne con alle spalle esperienze a Fabriano, Martina Franca, San Miniato e Bisceglie, da dove è stato prelevato. Produce 10.5 punti e 2 rimbalzi a gara. Sugli esterni il giocatore più pericoloso è sicuramente Riccardo Pedrazzini, che nella sua carriera ha disputato tante stagioni tra A2 e B con Budrio, Recanati, Treviglio, Fortitudo Bologna, Lugo e Forlì. Il classe ’89 ex Palestrina va a referto con 17 punti, 3.9 rimbalzi e 2.6 assist a partita. Vecchia conoscenza desiana è invece il classe ’81 Riccardo Perego, prodotto del settore giovanile Aurora che concluse il suo percorso di formazione a Montecatini dove esordì in A1 nel 1997. Tanta A2 nella sua carriera, nelle ultime stagioni ha giocato in B con Treviglio, Montichiari ed Orzinuovi, dove nella passata stagione ha centrato la promozione in serie A2. Le sue media parlano di 15.2 punti e 6.9 rimbalzi a partita. Nel ruolo di centro troviamo un altro argentino, il 33enne Duilio Birindelli, portato in Italia da Sassari nel 2005 per giocare il campionato di A2. Ha proseguito poi la sua carriera in Italia in serie B con Canicattì, Massafra, Agrigento, Ostuni, Agropoli, Eurobasket Roma e Cassino. In stagione realizza 8.9 punti e 6.1 rimbalzi di media. Il roster è completato dal centro classe ’98 di scuola Cantù Edoardo Maresca; da 20enne play Filippo Guerra in prestito da Latina; dall’altro play classe ’98 Francesco Galli e dall’esterno italo-brasiliano Angelo Guaccio, classe ’98 di scuola Loano che ha assaggiato il campionato di A2 con le maglie di Agropoli e Viola Reggio Calabria. Nella gara di andata Piacenza si impose 89-59 grazie al trio Pederzini-Birindelli-Perego che produsse 45 punti. Per Desio il solo Fumagalli raggiunse la doppia cifra a quota 11.

Palla a due alle ore 18.00 di domenica 7 gennaio presso il centro sportivo Aldo Moro PalaMoretto di via San Pietro a Desio. Arbitreranno l’incontro i signori Nicolò Bertuccioli di Pesaro e Francesco Uncini di Jesi (AN).

Potrebbero interessarti

Sponsors