Noi siamo l'Aurora

Serie B: Rimadesio in cerca del successo ad Olginate

Serie B: Rimadesio in cerca del successo ad Olginate

25 Gennaio 2019

Dopo il cambio di guida e la buona prova di Scandiano, la Rimadesio vuole mettere fine alla serie di 11 sconfitte consecutive nella sfida di sabato sera ad Olginate, in quello che è un vero e proprio scontro diretto per cercare di raggiungere i play-out salvezza.

La Nuova Pallacanestro Olginate è società della provincia lecchese che dopo anni trascorsi nelle minors lombarde raggiunge nel 2017 la serie B. Dopo la retrocessione della scorsa stagione al termine della serie play-out contro Palermo, la società del presidente Chiappa è stata ripescata in serie B, ed il direttore sportivo Ripamonti ha allestito un roster rinnovato, con la conferma di giocatori d’esperienza, per centrare la salvezza sul campo. I Lecchesi hanno perso 3 delle ultime 4 uscite e con un record di 5 vittorie e 12 sconfitte precedono in classifica i bluarancio di 4 lunghezze. Rispetto alla gara di andata il roster è stato in parte rivoluzionato. Alla guida in estate da Lecco è arrivato Massimo Meneguzzo, coach di assoluto livello ed esperienza in categoria, visto anche nei primi anni ’90 sulla panchina della Billy Desio in serie A2. Perso Fabio  Del Vecchio, Olginate ha inserito Alessandro Marra, play classe ’96 che però si è infortunato dopo sole 7 gare disputate e non sarà della partita. Innesto di impatto è stato invece Francesco Gorreri, esterno classe ’95 di scuola Trento ed ex Sangiorgese ed Alto Sebino. Nelle due gare disputate viaggia a 13.5 punti di media. Rinforzi anche sotto le plance dove oltre al classe ’99 di scuola Pordenone ed ex Cantù Loris Bet, in settimana è stato inserito anche il 25enne di 211 cm Gaetano Spera, ex Lecco, Reggio Calabria e Chieti inattivo nella prima metà di stagione causa infortunio. Sotto canestro dalla passata stagione è stato confermato il seregnese classe ’86 Marco Tagliabue, cresciuto a Desio sponda BSB prima di essere ceduto alla Montepaschi Siena con la quale ha vinto 2 scudetti giovanili ed 1 campionato di serie A1. Per lui poi tante stagioni tra A2 e B con le maglie Monza, Saronno, Casale, Trieste, Recanati, Matera e Latina, dal quale è stato prelevato nell’estate 2016. Il 206 cm produce 11.9 punti e 5.9 rimbalzi di media a partita. Confermato anche  il 33enne play Matteo Marinò, uno dei più attesi al ritorno in Aldo Moro, che dopo aver esordito in serie B a Monza, ha trascorso 7 stagioni con la maglia dell’Aurora tra serie C e B, rivestendo anche il ruolo di capitano. Alla terza stagione in riva al lago, va a referto con 8.4 punti, 3.3 rimbalzi e 2 assist di media. Come detto in precedenza la società ha poi puntellato il roster con giocatori di categoria per puntare ad una salvezza tranquilla. Il primo innesto è stato il play classe ’94 Federico De Bettin, scuola Olimpia Milano prelevato da Bernareggio e visto in serie B anche con la maglia di Urania. Per lui 12.6 punti, 2.7 rimbalzi e 3.1 assist di media. Nel ruolo di guardia è arrivato Simone Bartoli altro prodotto Olimpia classe ’94 che vanta esperienze a Trapani, Roseto ed Urania. In stagione viaggia a 9.6 punti e 2.5 rimbalzi di media. Esterno con punti nelle mani è invece Edoardo Caversazio, 22enne lo scorso anno a Costa Volpino da 10.8 punti, 8.3 rimbalzi e 2.6 assist a partita. Le rotazioni sono chiuse dai classe ’98 Mirko Carella, scuola Virtus Bologna ed ex Ferrara; e Fabio Bugatti, ex Alba che produce 4.9 punti e 2.4 rimbalzi ad incontro.

Nella gara di andata una delle peggiori Rimadesio della stagione perse nettamente a domicilio per 61-78, affossata dall’ex marinò autore di 12 punti. A Desio non bastarono i 15 di Perez.

Palla a due alle ore 21.00 di sabato 26 gennaio presso il Palazzetto Iginio Ravasio di Via Campagnola ad Olginate. Arbitreranno l’incontro i signori Enrico D’Orazio di Vittorio Veneto (TV) e Stefano Gallo di Monselice (PD).

Potrebbero interessarti

Sponsors