Noi siamo l'Aurora

U13 (2005), Eureka Basket – banco desio 30-85

Domenica al PalaBaioni di Monza gli aurorini di coach Rota hanno affrontato la prima partita in trasferta nel campionato U13 Regionale contro Eureka Basket.  Dopo il robusto risultato dello scorso turno con U.S.S.A. Nova, si è presentata una nuova occasione per sperimentare le rotazioni dell’ampio roster a disposizione e lavorare sul gioco di squadra.
Lo starting five composto da Guarnaccia, Faccioli, Dell’Acqua, Ghiglia, Colzani e Rota entrato nella rotazione 5+1 del primo quarto, ha tracciato un rapido divario con il team avversario. Nonostante qualche incertezza in fase offensiva, la pressione esercitata in difesa ha fatto la differenza: gazie alle palle recuperate ed agli attacchi decisi al ferro di Guarnaccia al termine dei 10’ lo score segnava 6-29 per l’Aurora. Il secondo quarto, col 5+1 composto da Spreafico, Manzotti, La Mantia, La Cecilia, Viganò e Buhaj, manda in onda la replica della prima frazione di gioco, lasciando alla formazione di casa pochi margini ed un parziale che si chiude sul punteggio di 5-23.
Alla ripresa coach Frazzei di Eureka attinge alle migliori risorse del primo tempo, trovando un più efficacie equilibrio nel quintetto che entra in campo. La partita diventa più intensa anche se più lenta, con diverse palle perse da entrambi le formazioni e qualche errore in fase conclusiva: al termine del terzo quarto c’è ancora un parziale a favore degli aurorini per 11-14. Nell’ultimo quarto la formazione di casa cerca di imprimere il massimo sforzo ma la fatica comincia a farsi sentire; a 5’ dalla fine il gioco diventa meno ragionato, lasciando alle iniziative dei singoli la ricerca del canestro. L’Aurora approfitta e chiude con un parziale di 8-19.
In una partita in cui tutti i ragazzi sono andati a referto, da segnalare la cifra doppia di Spreafico (21 punti) e la buona prestazione offensiva di Ghiglia (16 punti) oltre alle diverse palle recuperate in difesa.

Eureka Basket – Rimadesio 30-85 (6-29, 11-52, 22-66)
Desio: Guarnaccia 9, Rota 6, Spreafico 21, Buhaj 2, Faccioli 2, Manzotti 8, Viganò 2, Dell’Acqua 6, La Mantia 8, Ghiglia 16, Colzani 1, La Cecilia 4. All. Rota, Ass. Sangalli

Quattro aurorini in Selezione Regionale 2004

Il Comitato Regionale Lombardo, in preparazione al Trofeo delle Regioni 2018 convoca, per gli allenamenti in programma a Corbetta (MI) presso la palestra di Via Toti, 31 lunedì 6 novembre 2017 i seguenti atleti:

BARBIERI ANDREA 2004 PALL. AURORA DESIO 94
BASSO LEONARDO 2004 PALL. AURORA DESIO 94
BORSANI GUGLIELMO 2004 TEAM ABC CANTU’
BRAMATI MIRKO 2004 PALL. OLIMPIA MILANO
BRIOSCHI SIMONE 2004 TEAM ABC CANTU’
CALVIO PAOLO 2004 FORTI E LIBERI MONZA
CONTESTABILE GIACOMO 2004 PALL. OLIMPIA MILANO
ELLI STEFANO 2004 TEAM ABC CANTU’
FRAGONARA ALBERTO 2004 ABA LEGNANO
GALICIA JUNIOR 2004 PALL. OLIMPIA MILANO
GALLUCCI MANUELE 2004 PALL. AURORA DESIO 94
MASSONI FRANCESCO 2004 ASD MILANO 3
MOSCATELLI TOMMASO 2004 TEAM ABC CANTU’
MOTALLI TOMMASO 2004 ASTEL TELLINA TEGLIO
NIANG SALIOU 2004 BASKET LECCO
NOBLE BENJAMIN 2004 PALLACANESTRO VARESE
PICCININI MASSIMILIANO 2004 PALL. OLIMPIA MILANO
PICOZZI MATTEO 2004 PALL. AURORA DESIO 94
PUSTERLA PIETRO 2004 ASTEL TELLINA TEGLIO
RESTELLI MARCO 2004 PALL. OLIMPIA MILANO
TERRAGNI PIETRO 2004 TEAM ABC CANTU’
VERONESI MANUEL 2004 PALLACANESTRO VARESE
ZIVKOVIC MIHAEL 2004 PALLACANESTRO VARESE

U14 regionale, banco desio-Forti e Liberi Monza 76-98

Spettacolo di buona fattura quello offerto agli spettatori della gara tra la Rimadesio e FeL Monza: sul parquet di casa arriva una delle candidate alle finali regionali di categoria e la bontà della compagine monzese la si percepisce sin dall’ingresso al palazzetto delle “torri” avversarie, su cui svettano i 195cm di Calvio. Partenza sofferta dei blu arancio, che incassano subito una decina di punti di scarto costringendo Rota al time-out. Da questo punto in poi inizia la rincorsa dei 2005 desiani che, giocando alla pari dimenticando l’anno, i centimetri ed i chili di differenza, danno vita ad un match piacevole ed intenso, da sconsigliare ai deboli di cuore. Il primo tempo si chiude sul 17-21 con Desio che recupera parte del gap iniziale. Nel secondo periodo i lunghi di Monza si caricano di falli, che producono frequenti e fruttuosi viaggi in lunetta di Colombo, guerriero sotto le plance, Guarnaccia, Corti, Mariani e La Mantia (14 punti di squadra nel quarto da tiri liberi).
Nel terzo periodo finalmente la lunga rincorsa si completa e Desio chiude addirittura in vantaggio (65-63) grazie ad un canestro di “rapina” allo scadere di Corti. A questo punto purtroppo inizia un’altra partita: un paio di soluzioni non a buon fine, con conseguente canestro avversario, provocano il crollo, fisico e mentale, dei blu arancio che cedono di schianto, subendo un parziale di 11-35, dopo aver vinto secondo e terzo periodo (30-27 e 18-15). Resta il rimpianto per il divario finale frutto di un black-out durato pochi minuti (gli ultimi 6) ma abbondantemente “addolcito” da quanto mostrato sino a quel momento e che fa ben sperare per il percorso del campionato U13. Tanto ancora il lavoro per coach Rota e collaboratori ma il punto di partenza è incoraggiante.

Rimadesio-Forti e Liberi Monza 76-98 (17-21; 47-48; 65-63)
Desio: Guarnaccia 9, Mariani 2, Foiano 7, Manzotti, Corti 20, Beretta 2, Raffaldi 6, La Mantia 1, Arienti 2, Colzani 4, Colombo 19, La Cecilia 4. All. Rota, Ass. Assi/Sangalli

Serie B: La Rimadesio riceve Alto Sebino

Insegue ancora il primo successo stagionale la Rimadesio di Fabrizio Frates, tornata dalla trasferta di Scandiano a mani vuote dopo una prestazione sottotono. Per i blu-arancio però c’è subito l’occasione per rifarsi nel tardo pomeriggio di mercoledì contro Pallacanestro Alto Sebino, in uno scontro diretto con una formazione che come Desio punta sui giovani.

Pallacanestro Alto Sebino nasce nell’estate del 2014 dalla fusione di due società storiche del panorama cestistico sebino che sono la Pallacanestro Pisogne e la Pallacanestro Costa Volpino. Grazie al diritto sportivo di Costa Volpino la Vivigas ha giocato nelle ultime 3 stagioni il campionato di serie B conquistando la salvezza. Dopo 5 giornate i bergamaschi occupano le parti basse della classifica grazie alla sola vittoria ottenuta contro Palermo a fronte di 4 sconfitte rimediate non senza lottare nelle altre uscite stagionali, l’ultima sul campo di Rimini. Confermato in panchina coach Massimo Giubertoni, la società ha voluto dare spazio in prima squadra ai migliori prospetti del proprio settore giovanile, puntellando il roster con giovani di esperienza in categoria. Il miglior marcatore dei sebini è Edoardo Caversazio, guardia/ala classe ’96 la passata stagione a Borgosesia in serie B. Per lui 14.4 punti, 6.6 rimbalzi e 3.8 assist di media a gara. Altro esterno da tenere sotto osservazione è Alessio Sabbadini, classe ’93 prelevato dalla serie B della Robur Varese che in stagione viaggia a 11.8 punti e 4.2 rimbalzi. Da Sangiorgese arriva invece Francesco Gorreri, 22enne ala di scuola Trento che produce 11.2 punti e 2 rimbalzi ad incontro. In cabina di regia troviamo il classe ’97 Mattia Coltro, prodotto di Alto Sebino da 8.2 punti e 2.8 rimbalzi di media a partita. Sotto canestro troviamo una vecchia conoscenza aurorina; si tratta di Kevin Cusenza, passato per il settore giovanile blu-arancio che l’anno scorso giocava in serie B a Patti. Il 202 cm va a referto con 9.6 punti e 6.6 rimbalzi di media. Nello spot di guardia troviamo invece il 20enne Gianmarco Conte, prelevato in estate dalla serie B di Taranto. Per lui 9.8 punti e 2.6 rimbalzi a gara. Completano le rotazioni il centro classe ’97 Manuel Di Meco, arrivato dalla serie C di Boffalora e Marco Borghetti, esterno anche lui classe ’97 di scuola Alto Sebino.

Palla a due alle ore 18.00 di mercoledì 1 novembre presso il PalaMoretto di via San Pietro a Desio. Arbitreranno l’incontro i signori Paolo Sordi di Casalmorano (CR) e Simone Farneti di Quartu Sant’Elena (CA).

Aurorini dalla “A” alla “C”

Torna la rubrica settimanale che ci racconta il week end cestistico dei giocatori di proprietà dell’Aurora o che sono arrivati al basket professionistico passando dal nostro settore giovanile.

Partiamo dalla serie A1, dove Klaudio Ndoja (’85) segna 6 punti e cattura 4 rimbalzi nella sconfitta interna della Virtus Bologna per 87-88 contro Venezia.

Scendiamo in serie A2 dove nel girone Est Piacenza perde contro Bergamo per 68-78 con il classe ’82 Matteo Formenti a referto con 6 punti, 2 rimbalzi ed 1 assist. Sempre nel girone Est perde anche Ravenna a Ferrara per 84-82 in un match in cui Stefano Masciadri (’89) è out per problemi fisici, mentre Alessandro Esposito (’97) sta in campo 12’ senza andare a referto. Passando al girone Ovest non scende in campo nemmeno Riccardo Tavernelli (’91) causa infortunio nella sconfitta di Latina a Legnano per 83-76.

Scaliamo ancora un gradino per parlare della serie B. Nel girone A vittoria di Omegna per 41-67 a Livorno con il classe ’91 Marco Torgano che realizza 2 punti, 5 rimbalzi ed 1 assist. Sempre nel girone A vittoria per Milano che espugna Oleggio 73-90 con Luca Albique (’97) che produce 3 punti, 5 rimbalzi ed 1 assist; mentre Riccardo Scroccaro (’97) va a referto con 1 punto. Nel girone B perde l’Aurora (con 8 “Aurorini” in rotazione) a Scandiano per 71-48. Di seguito il tabellino: Simone Casati (’91) 12 punti, 7 rimbalzi e 2 assist; Simone Fiorito (’91) 4 punti e 1 rimbalzo; Xavier Brown (’91) 3 rimbalzi; Andrea Mazzoleni (’98) 5 punti e 4 rimbalzi; Marco Corti (’98) 7 punti e 2 rimbalzi; Francesco Parma (’97) 1 rimbalzo; Alessandro Canzi (’99) 1 rimbalzo; Matteo Beretta (’99). Nelle fila degli ospiti è decisivo Matteo Motta (’92) con i suoi 14 punti, 9 rimbalzi e 3 assist. Vince anche Olginate che piega agevolmente Palermo per 44-72 grazie anche ai 9 punti e 3 assist del classe ’91 Paolo Colnago.

Passiamo alla categoria inferiore per parlare della serie C Gold lombarda (ex C1), dove nel girone A il classe ’97 Julian Castiglioni realizza 8 punti ed 1 rimbalzo nella sconfitta interna di Agrate contro Cremona per 61-63. Sempre nel girone A perde Cernusco 69-70 contro Lissone nonostante un Manuel Riva (’99) da 13 punti, 2 rimbalzi ed 1 assist. Passando al girone B perde Cermenate a Erba 61-54 in una sfida dove il classe ‘96 Riccardo Pellizzoni (nella foto) risulta il migliore dei suoi con 13 punti, 4 rimbalzi ed 1 assist. 4 punti, 4 rimbalzi e 2 assist anche per Nicholas Villa (’95), mentre Roberto Anzivino (’84) produce 5 punti, 7 rimbalzi e 2 assist. Nelle fila di Erba contribuisce al successo Tommaso Colombo (’93) autore di 4 punti e 5 rimbalzi. Perde Milano3 per 85-74 a Mortara dove non bastano i 5 punti, 6 rimbalzi ed 1 assist messi a referto da Federico Arioli (’90). Saronno vince a Nerviano per 74-86 nonostante la perdurante assenza di Lorenzo Novati (’85); mentre tra i padroni di casa non incide Gianmarco Gatto (’94) con i suoi 4 punti, 4 rimbalzi e 5 assist. Chiudiamo la C Gold facendo un salto nel girone Emiliano dove con la maglia di Fidenza gioca il nostro classe ’95 Alessandro Longoni. Per lui 12 punti, 3 rimbalzi ed 1 assist nella vittoria esterna dei suoi sul campo di Castelnovo per 67-83.

Scendiamo in serie C Silver lombarda (ex C2) dove nel girone A gioca la USSA Nova Milanese, società che schiera interamente la nostra formazione Under 20. I ragazzi di coach Cogliati, perdono a Morbegno per 73-64, rimanendo comunque a sole 2 lunghezze dalla zona play-off. Di seguito il tabellino: Mariani 7,  D’Apolito 4, Meroni 12, Colombo 13, Ventura 18, Pozzi 4, Velez, Pandolfi, Torchio 6. Vittoria per Novate che si impone 83-69 su Segrate con Federico Meroni (’95) autore di 7 punti. Vince Rondinella Sesto che batte Vimercate 70-61 senza il classe ’89 Andrea Barella fuori per problemi fisici. Vince anche Busnago per 57-68 a Sesto contro la Posal grazie anche ai 7 punti prodotti classe ’87 Fabrizio Milan. Chiudiamo la rubrica parlando del girone B, dove il classe ‘95 Lorenzo Villa realizza 13 punti nella vittoria di Rovello Porro su Vittuone per 68-60.

Serie B, Basket 2000-Rimadesio 71-48

Desio resta ferma a quota zero: non arrivano nemmeno dopo la trasferta di Scandiano i primi due stagionali, per una Rimadesio costretta a rincorrere per 40’ ma in gara fino a metà della terza frazione. Pur col rientro in campo di Fiorito, Casati e De Paoli (quest’ultimo disponibile ma ancora in ritardo di condizione dopo quasi un mese di stop), l’Aurora fatica in fase offensiva, mettendo a referto appena 48 punti con pessime percentuali al tiro (4/29 da 3, che diventa 1/22 non considerando il positivo 3/7 di Fumagalli) e naufragando nei minuti finali fino al pesante -23 della sirena.
Scandiano parte con un micidiale 3/3 dai 6.75 sulle triple di Germani, Malagutti e Motta a cui Desio risponde con Mazzoleni e Fumagalli per il 9-5 del 3’. L’Aurora lotta con Mazzoleni, Casati e Fiorito (13-10 al 5’) ma viene punita dai canestri di Farioli ed alla prima sirena rincorre 21-14. Nel secondo periodo le iniziative nel pitturato di Pugi permettono agli emiliani di conservare un buon margine (27-17 al 13’) mentre Desio si affida a Casati e, dopo il 31-25 del 18’, viene punita da una tripla di Motta sulla sirena che manda Scandiano negli spogliatoi avanti di 9.
I canestri di Corti e Fumagalli dopo il cambio di campo riportano Desio a -4 sul 38-34 del 26’; la gara “gira” dopo che Fiorito rifiuta la tripla del possibile -1 perdendo palla sullo scarico. Motta la recupera e subisce fallo antisportivo, dando il via dalla lunetta al break di 9-2 con cui termina la terza frazione. Nei 10’ finali l’Aurora esce completamente dalla partita e Scandiano ha vita facile, allungando in progressione fino al +23 finale.
Prossimo impegno mercoledì 1 novembre in casa contro Alto Sebino.

Basket 2000 Reggio Emilia-Rimadesio 71-48 (21-14, 34-25, 47-36)
Basket 2000: Pugi 17 (7/14, 0/2), Motta 14 (2/5, 2/5), Germani 11 (3/6, 1/2), Farioli 9 (4/7, 0/3), Bertolini 7 (2/3, 0/1), Malagutti 5 (1/3, 1/1), Verrigni 5 (1/5, 1/3), Degli Esposti 3 (0/1, 1/1), Fontanili, Dias. All. Tinti, Ass. Rainieri
Desio: Fumagalli 17 (2/5, 3/7), Casati 12 (5/6, 0/5), Corti 7 (3/3), Mazzoleni 5 (1/3, 1/3), Fiorito 4 (2/2, 0/3), Perez 3 (1/5, 0/4), Brown (0/2, 0/3), Canzi (0/3 da 3), De Paoli (0/2), Beretta, Parma (0/1 da 3), Binaghi ne. All. Frates, Ass. Cogliati/Assi

U14 Elite, Urania Milano-Rimadesio 50-68

Dopo il brutto stop casalingo contro Pallacanestro Varese, i ragazzi di Coach Rota ritornano in campo contro un avversario ostico come Urania Milano. Desio non parte bene, con troppi errori al tiro, dettati più dalla distrazione che dalla difesa avversaria. Lo stesso succede in difesa, dove i blu-arancio concedono, come sempre, troppo agli avversari. I padroni di casa trovano facili soluzioni al tiro, soprattutto dalla lunga ed alla prima sirena la Rimadesio è comunque sul +4, 18 – 22. Il secondo quarto è un continuo sbagliare: le pessime percentuali al tiro vengono compensate dall’energia in difesa (Urania trova solo 4 punti in 10’) e la frazione si chiude con un punteggio da minibasket (4-9 in favore dell’Aurora) ed alla pausa lunga Desio conduce di 9.
Le parole di Coach Rota negli spogliatoi svegliano i ragazzi ed il terzo quarto è tutto a favore dei blu-arancio, che riescono a recuperare palloni e segnare in contropiede per il +18 del 30’. Nell’ultimo quarto, che finirà in pareggio a quota 16, Desio gioca a sprazzi ma grazie al parziale del periodo precedente porta a casa la vittoria sul 50-68.
Domenica 5 novembre, tra le mura amiche del Pala Moretto contro ABA Legnano, si dovrà obbligatoriamente fare di più: ancora troppe le lacune nella metà campo difensiva.

Urania Milano-Rimadesio 50-68 (18-22, 22-31, 34-52)
Desio: Barbieri 19, Picozzi 4, Gallucci 2, Giboni 10, Basso 19, Attolini 10, Il Grande 2, Panzeri 2, Lucca, Ahmadov, Orsenigo, Cara. All. Rota, Ass. Napoli/Damaso

U15 Ecc, Robur Varese – Rimadesio 74-61

Partita in chiaroscuro per gli Under 15 in quel di Varese: dopo una bellissima partenza, i desiani conducono per tutto il primo quarto e buona parte del secondo, limitando inizialmente la grande fisicità degli avversari e pungendo sia in contropiede che con i tiri piazzati. Dopo un primo aggancio a quota 21, Varese mette la testa avanti con un parziale di 9-3 negli ultimi 5′ di periodo. Dopo l’intervallo si segna poco da entrambe le parti: sono i padroni di casa a condurre il gioco e nemmeno il timeout di coach Gatti sembra scuotere i ragazzi, dopo aver subito un parziale di 13-0. Nell’ultimo periodo, dopo aver toccato anche il -30, Desio ricomincia a girare bene, sia in difesa che in attacco, dove le 2 bombe a testa di Brivio, Turri e Fanelli riaccendono qualche lume di speranza per i blu-arancio. Le giocate di Natalini riportano gli ospiti fino al -13, Varese limita i danni sfruttando la propria fisicità a rimbalzo (soprattutto offensivo), mantiene il vantaggio e conferma il risultato sul 74-61.
Prossimo impegno sabato 4 novembre in casa contro Milano3.

 

Robur Varese-Rimadesio 74-61 (12-14, 30-24, 51-31)
Desio: Di Iorio 4, Tornatore, Turri 6, Brivio 6, Fanelli 18, Costa, Farina, Greghi 3, Natalini 22, Gobbetti 2, Brambilla, Bragato. All. Gatti, Ass. Piva/Ceruti

 

U18 Ecc, Blu Orobica-Rimadesio 71-65

Si ferma a 3 vittorie la striscia vincente degli Under 18 desiani, che cedono a Blu Orobica dopo una gara caratterizzata da grandi parziali.
I padroni di casa partono meglio e dopo 4’ conducono 11-1 sulle iniziative nel pitturato di D’Almeida, costringendo la panchina desiana al time-out. I canestri di Maccan, Pesenato e Canato riportano l’Aurora in scia, ma dopo il 17-15 del 9’ Desio smette completamente di segnare, andando a bersaglio solo due volte dal campo (con Peri e Maccan) negli 11’ successivi. Bergamo mette a segno un parziale di 25-7 sulle triple di Viero, Nani e Corini ed alla pausa lunga conduce 42-24.
Desio torna in campo con un atteggiamento diverso e, dopo il 49-27 del 22’, decide di passare a zona 2-3. La scelta si rivela azzeccata, perché nei successivi 10’ Blu Orobica segna un solo canestro, con D’Almeida, mentre dall’altra parte le triple di Capelli, Costa e Maccan ed i canestri di Peri producono un incredibile parziale di 2-25, col qualche Desio passa addirittura a condurre dopo un contropiede vincente di Canato (51-52 al 32’). Bergamo torna a segnare dopo un’eternità con Agazzi e la gara resta in equilibrio fino al 63-58 del 37’, quando due triple di Amboni regalano a Bergamo l’allungo decisivo sul 70-58 del 38’.
Prossimo impegno mercoledì 8 novembre in casa contro Cremona.

Blu Orobica-Rimadesio 71-65 (19-15, 42-24, 51-47)
Desio: Meda ne, Blo 1, Corti, Canato 6, Capelli 16, Costa 6, Peri 22, Maccan 12, Pandolfi, Mazzola, Lovato, Pesenato 2. All. Cogliati, Ass. Piva/Ceruti

SERIE B: LA RIMADESIO FA ROTTA SU SCANDIANO IN CERCA DI PUNTI

Dopo la sconfitta casalinga rimediata in situazione di emergenza contro Olginate, la Rimadesio di Fabrizio Frates è pronta a fare visita a Scadiano, società che come i blu-arancio è ancora ferma al palo con 4 sconfitte in altrettante gare, l’ultima sul campo di Padova per 67-63.

La BMR Basket 2000 Scandiano è una formazione della provincia di Reggio Emilia che dopo aver trascorso diversi anni nella serie C nazionale nella primavera del 2016 ha centrato la sua storica prima promozione in serie B. Dopo la salvezza tranquilla arrivata la scorsa stagione evitando i play-out, il presidente Giorgio Bertani ha voluto dare fiducia al gruppo, confermandolo a grande maggioranza, a partire dalla guida tecnica Antonio Tinti, coach ferrarese di grande esperienza che vanta diversi campionati vinti nelle sue esperienze tra C, B ed A2 a Cento, Ozzano, Argenta, Soresina, Mirandola/Poggio Rusco e Fortitudo Bologna. L’innesto di categoria è una vecchia conoscenza per l’Aurora e si tratta della guardia/ala Matteo Motta, giocatore prodotto del settore giovanile blu-arancio con cui ha disputato anche campionati in serie C e B oltre alle esperienze a Lucca, Orzinuovi ed Urania Milano la scorsa stagione. Il classe ’92 è il giocatore più pericolo dei suoi, ed in questo primo scorcio di stagione viaggia a 15 punti, 4 rimbalzi e 2 assist di media, a cui aggiunge un ‘ottima percentuale di realizzazione da 3 pari al 40%. Come detto il resto della squadra è confermato a partire dalla guardia Luca Bertolini, alla 4^ stagione in società, che nelle prime 4 uscite stagionali ha prodotto 9.8 punti e 3.3 rimbalzi. Per il classe ’85 tanta esperienza in serie B a Vado Ligure, Riva del Garda, Monticelli e Orzinuovi. In cabina di regia troviamo il classe ’95 Leonardo Malagutti, a referto con 7.8 punti e 2.5, prelevato nel 2015 dalla serie C di Piadena. Esterno di qualità è Enrico Germani, prodotto del settore giovanile della Pall. Reggiana con cui ha esordito in A2, alla 5^ stagione a Scandiano. Per il classe ’93, con un esperienza anche a Reggio Calabria in B1, 6.5 punti e 6.8 rimbalzi di media. Troviamo invece un veterano sotto canestro che risponde al nome di Massimo Farioli. Il centro classe ’77, che è stato confermato dopo l’ottima ultima stagione. Produce 9.5 punti, 7.3 rimbalzi e 2.8 assist a partita, e vanta tanti anni di militanza tra A2 e B a Modena, Cento, Imola, Teramo, Montegranaro, Casale, Soresina, Venezia, Forlì, Brescia, Omegna e Lugo. A dar manforte sotto le plance troviamo il 32enne Federico Pugi, ala/centro di 206 cm con un fatturato di 6.5 punti e 3.8 rimbalzi a gara. Tornato al basket giocato 2 anni fa dopo essere stato inattivo per 4 anni a causa di problemi fisici, ha mosso i primi passi nel settore giovanile della Pall. Reggiana (con cui ha esordito in serie A1) e vanta esperienze in A2 a Imola, Brindisi e Rieti, prima di essere costretto ad abbandonare temporaneamente l’attività. Completano le rotazioni: il classe ’97 Edoardo Verrigni prelevato da Ferrara, i classe ’99 Matteo Dias e Luca Degli Esposti Castori, ed il classe ’98 Riccardo Fontanili.

Palla a due alle ore 18.00 di domenica 29 ottobre presso il PalaRegnani di via Togliatti 6 a Scandiano. Arbitreranno l’incontro i signori Fabrizio Suriano e Federico Barra entrambi di Torino.

AURORA DESIO PARTNER