Noi siamo l'Aurora

Gruppo 2005, doppio referto rosa nel fine settimana

Nuovo fine settimana con doppio impegno per il gruppo 2005: il primo è sabato a Villasanta per il torneo U14. In palio il secondo posto nel girone e, visto il buon quoziente canestri, la possibilità di qualificazione alla fase Gold anche in questo campionato. I ragazzi di Villasanta, dopo le ottime prestazioni precedenti, affrontano fiduciosi la partita con Desio ed il clima sugli spalti è quello delle grandi occasioni. I bianco-blu partono subito con la giusta intensità e al 4’ conducono 10-6. Serve un time out di coach Rota che “registra” i nostri in campo  e, anche grazie all’intensità difensiva espressa da un coriaceo Foiano francobollato a Rocca (giocatore più efficace di Villasanta con 25 punti totali), il primo quarto termina 14-19 per Desio. Villasanta però con un perentorio 6-0 mette la freccia ed al 13’ conduce 20-19. Per Desio è tutto da rifare: ottima a questo punto la reazione dei ragazzi targati Banco Desio, che con un piacevole gioco corale, spesso finalizzato da capitan Corti, piazzano un contro break di 2-18 che di fatto mette una seria ipoteca sull’esito della gara e manda le squadre negli spogliatoi sul 22-37 per Desio.
Seconda parte della gara intensa, piacevole ed equilibrata: i padroni di casa “rosicchiano” 1 punto per quarto ai piccoli aurorini anche grazie ad un’ottima percentuale da dietro l’arco fino al 53-66 finale.

Villasanta-BancoDesio 53-66 (14-19, 22-37, 36-50)
Desio: Guarnaccia 2, Mariani 2, Foiano 14, Corti 28, Beretta 2, Raffaldi 4, La Mantia 4, Arienti 3, Colzani 2, Colombo 5, Pogna, La Cecilia. All. Rota, Ass. Assi/Sangalli

 

Domenica si gioca l’ultima giornata della prima fase del campionato U13; avversari di turno i ragazzi di Seregno, che affrontano questo campionato sotto età. Il divario fisico e tecnico si mostra evidente sin dai primi palleggi ed i ragazzi di Seregno subiscono pesanti passivi (9-40 e 0-41) nei  due quarti iniziali per il 9-81 di metà gara. A questo punto, complice un calo di concentrazione da parte dei desiani e una contemporanea voglia di riscatto dei ragazzi di casa,  si assiste ad un secondo tempo che registra punti importanti anche per Seregno. Il risultato, ormai scontato, non aiuta Desio a giocare 40’ intensi, tuttavia l’atteggiamento dimostrato nelle ultime fasi di gioco non soddisfa le attese di coach Rota e dimostra che il lavoro da svolgere in palestra è ancora lungo per completare la crescita a livello di gioco, individuale e di squadra, che lo staff tecnico desiano vorrebbe raggiungere per la fine dell’anno. Buon lavoro e buon divertimento.
Da segnalare i 30 punti di Mariani con anche Spreafico, Guarnaccia, Manzotti, Ghiglia e Dell’Acqua in doppia cifra.

Seregno-BancoDesio 27-137 (9-40, 9-81, 16-110)
Desio: Reali 7, Rota 4, Spreafico 14, Mariani 30, Guarnaccia 14, Manzotti 21, Viganò 3, Ghiglia 10, Dell’Acqua 11, La Mantia 6, Colzani 9, La Cecilia 8. All. Rota, Ass. Sangalli

U15 Ecc, Pall. Varese-Rimadesio 76-58

Per gli U15 Eccellenza quello di Varese è un lunedì sera freddo: i desiani tornano a casa con un referto giallo al termine di una partita dai due volti. L’inizio è equilibrato ma Desio tiene la testa avanti per 7′ (14-18) grazie ai canestri sui tagli e molti contropiedi da palla recuperata. Dopo il timeout dei padroni di casa è proprio Varese a ribaltare la gara, sfruttando qualche palla persa di troppo ed i canestri di uno straripante Virginio per il +7 della prima sirena. Il secondo quarto si apre con un 1-5 di marca desiana (24-21), ma sono ancora le palle perse a regalare un nuovo allungo ai varesini, che vanno a riposo sul 41-29.
Il rientro sul parquet non porta grossi cambiamenti: a 4′ dalla fine del terzo periodo Varese conduce di 15 punti (54-39). Da lì gli ospiti cambiano faccia, alzano aggressività e intensità difensiva, segnando dall’altro lato del campo con la tripla di Brivio ed i canestri in contropiede di Costa e Natalini per il -3. Nel quarto finale arrivano pure a impattare la gara a quota 54 con una bomba da dietro l’arco di Natalini, rimanendo a contatto per qualche azione. Dopo la tripla di Virginio (per lui 38 punti finali), Varese torna a colpire e Desio non tiene più botta in difesa, concedendo troppo e non trovando più la via del canestro in attacco. Gli ultimi 6’ di gioco sono per i padroni di casa, che con un parziale di 17-2 si prendono i due punti, costringendo Desio alla sconfitta.
Prossimo impegno sabato 2 dicembre al Pala Moretto con Casalpusterlengo.

 

Pall. Varese-Rimadesio 76-58 (26-19, 41-29, 54-51)
Desio: Di Iorio, Tornatore 4, Turri, Brivio 3, Fanelli 13, Costa 12, Farina ne, Greghi 7, Radice, Natalini 13, Gobbetti 6, Di Costanzo ne. All. Gatti, Ass. Piva

U14 ELITE, ROBUR varese-RIMADESIO 76-69

Domenica mattina, nella trasferta sul campo di Robur Varese, si è vista una Rimadesio dalle due facce.
Desio parte forte, trovando canestri da fuori e finalmente ottime percentuali al tiro ma dopo un buon inizio i blu-arancio perdono intensità e gli avversari si riportano a contatto: alla prima sirena il tabellone del Campus recita 20-23 in favore della Rimadesio. Il secondo quarto è tutto a favore dell’Aurora: l’intensità aumenta e i blu-arancio riescono a chiudere il primo tempo sul +12, pur regalando tre tiri liberi sulla sirena a Robur. I desiani rientrano negli spogliatoi consapevoli che le troppe palle perse li stanno bloccando in attacco.
Purtroppo il discorso di coach Rota dell’intervallo, oggi relegato in tribuna, non ha il solito effetto: il terzo periodo inizia con un parziale di 8-0 per Robur che costringe coach Napoli al timeout; l’interruzione però non cambia l’inerzia della partita e, dopo il minuto di sospensione, un altro parziale Robur porta i varesini avanti sul 53-49. L’Aurora è in completa confusione ed il terzo parziale si chiude con un +10 Robur. Nel quarto periodo l’Aurora ha un minimo di reazione ma i troppi palloni persi (41 al termine della gara) non permetto di mantenere un buon ritmo in attacco. Desio si riporta a contatto sul -4 ma i troppi errori dalla lunetta e i problemi di falli non permetto il sorpasso decisivo. All’ultima sirena finale il risultato è un amaro 76-69.
Consapevoli della pessima prestazione e dei passi indietro dopo le partite contro Blu Orobica e Teglio, si continuerà a lavorare duramente in settimana. Prossimo impegno al Pala Moretto domenica mattina contro Mortara.

Robur et Fides Varese-Rimadesio 76-69 (20-23, 37-49, 66-56)
Desio: Attolini 7, Picozzi 5, Gallucci 9, Giboni 9, Basso 23, Panzeri 10, Orsenigo 4, Il Grande 2, Tolfetti, Boiocchi, Lucca, Cara All. Napoli Ass. Damaso/Cassina

Aurorini dalla “A” alla “C”

Torna la rubrica settimanale che ci racconta il week end cestistico dei giocatori di proprietà dell’Aurora o che sono arrivati al basket professionistico passando dal nostro settore giovanile.

Con la serie A1 ferma causa pausa per le nazionali, partiamo dalla serie A2 dove nel girone Est Ravenna espugna il PalaDozza di Bologna battendo la Fortitudo 70-76 nonostante la prova sottotono di Stefano Masciadri (’89) autore di 3 rimbalzi in 15’; Alessandro Esposito (’97) sta in campo invece 7’ minuti catturando 2 rimbalzi e servendo 2 assist. Non scendono in campo invece Matteo Formenti (’82) con Piacenza, Lorenzo Maspero (’98) con Montegranaro e, nel girone Ovest, Riccardo Tavernelli (’91) con la maglia di Latina per il rinvio delle loro partite causa impegno di alcuni elementi con le squadre nazionali.

Scaliamo un gradino per parlare della serie B. Nel girone A lo scontro al vertice va all’Urania Milano che ha la meglio su Omegna per 79-71, in una sfida in cui il classe ’97 Luca Albique produce 2 punti ed 1 rimbalzo in 11’. Non va a referto invece Riccardo Scroccaro (’97) che sta in campo un solo minuto. Nelle fila degli ospiti non brilla Marco Torgano (’91) con 2 punti in 19’. Nel girone B terzo successo consecutivo per l’Aurora (con 8 “Aurorini” in rotazione) che vince a Palermo 68-77. Di seguito il tabellino: Simone Casati (’91) 7 punti, 1 rimbalzo e 3 assist; Simone Fiorito (’91) 13 punti, 7 rimbalzi e 2 assist; Xavier Brown (’91) 10 punti ed 1 rimbalzo; Andrea Mazzoleni (’98) 4 punti, 2 rimbalzi ed 1 assist; Marco Corti (’98) 8 punti, 3 rimbalzi ed 1 assist; Francesco Parma (’97) 5 punti; Alessandro Canzi (’99) 2 punti; Andrea Torchio (’98) non entrato. Cade Scandiano contro Piacenza per 67-77 nonostante un Matteo Motta (’92) da 6 punti, 7 rimbalzi e 3 assist. Sconfitta anche di Olginate che, ancora senza il classe ’91 Paolo Colnago, cede nel derby contro Lecco per 66-87.

Passiamo alla categoria inferiore per parlare della serie C Gold lombarda (ex C1), dove nel girone A il classe ’97 Julian Castiglioni non prende parte causa infortunio ad una spalla alla sconfitta di Agrate contro Piadena per 94-65. Perde anche Cernusco contro Pallacanestro Gardonese per 51-62 nonostante un Manuel Riva (’99) da 15 punti e 2 rimbalzi. Passando al girone B bel successo di Cermenate su Saronno per 73-67 con il classe ‘96 Riccardo Pellizzoni protagonista con 11 punti, 1 rimbalzo ed 1 assist, mentre Nicholas Villa (’95) va a referto con 2 punti e 2 assist. Roberto Anzivino (’84) con 14 punti, 12 rimbalzi e 3 assist risulta invece il migliore dei suoi. A Saronno non basta la buona prova di Lorenzo Novati (’85)  che produce 6 punti, 10 rimbalzi e 4 assist. Perde Milano3 a Gazzada 90-77 con Federico Arioli (’90) autore di 8 punti e 3 rimbalzi. Sconfitta per Erba, a cui non servono i 4 punti e 4 rimbalzi di Tommaso Colombo (’93) per uscire indenne dalla sfida con Vigevano che si impone per 50-78; mentre torna al successo esterno Nerviano, che piega Cerro Maggiore 67-77 grazie anche ad un Gianmarco Gatto (’94) (nella foto) da 15 punti, 4 rimbalzi e 3 assist. Chiudiamo la C Gold facendo un salto nel girone Emiliano dove con la maglia di Fidenza gioca il nostro classe ’95 Alessandro Longoni. Per lui 14 punti e 6 rimbalzi nella vittoria dei suoi per 62-65 dopo un tempo supplementare a  Bertinoro contro Gaetano Scirea Basket.

Scendiamo in serie C Silver lombarda (ex C2) dove nel girone A gioca la USSA Nova Milanese, società che schiera interamente la nostra formazione Under 20. I ragazzi di coach Cogliati, vincono 53-51 contro Posal Sesto, risalendo di qualche posizione la classifica. Di seguito il tabellino: D’Apolito, Meroni 8, Colombo 18, Ventura 2, Pozzi 2, Velez, Torchio 12, Cappelli, Ravasi 4, Maccan, Mariani 5, Pesenato 2. Perde Novate a Milano contro Basketown per 70-65 con Federico Meroni (’95) autore di 11 punti. Sconfitta anche per Busango che cede sul campo di Ebro Milano per 88-65 nonostante un Fabrizio Milan (’87) da 15 punti; mentre il classe ’89 Andrea Barella non prende parte alla sconfitta della Rondinella Sesto per 76-59 sul campo di Lesmo. Chiudiamo con il girone B dove Rovello Porro perde 48-66 contro Luino in un match in cui Lorenzo Villa (’95) produce 7 punti.

U18Ecc, Olimpia Milano-Rimadesio 84-68

Olimpia Milano-Rimadesio 84-68 (19-16, 33-35, 54-48)
Desio: Benedini 4, Blo, Corti, Canato 3, Capelli 5, Costa 7, Peri 30, Maccan 6, Pandolfi, Mazzola 8, Lovato 2, Pesenato 3. All. Cogliati, Ass. Piva/Ceruti

Serie B, coach Frates dopo Palermo-Desio

Le dichiarazioni di Fabrizio Frates al termine della gara vinta domenica sul campo di Green Basket Palermo.

Serie B, palermo-rimadesio 68-77

Desio torna coi due punti dalla trasferta di Palermo e sale ad 8 punti in classifica, agganciando al nono posto Lugo, Rimini, Bernareggio e Padova e mettendo 4 punti fra sé e le ultime 3 in classifica.
L’Aurora comanda per 40’, facendo l’andatura fin dalla palla a due con Fiorito e Corti in evidenza (4-12 al 6’); Palermo fatica in fase offensiva ma si affida alle iniziative di Gullo e Strotz, approfittando dell’uscita per falli di Mazzoleni e Corti (a quota 2 già nel corso della prima frazione), ed alla prima sirena limita i danni sul 14-19; i canestri di Casati e Brown valgono il nuovo allungo (25-33 al 16’) ma, dopo il 25-35 firmato da Fumagalli, nei minuti finali del primo tempo i padroni di casa piazzano un break di 7-0 che lascia i giochi aperti sul 32-35 di metà gara.
Con inerzia e fiducia dallo loro, i siciliani arrivano fino a -1 con Strotz (34-25 al 21’), poi 5 punti di Fumagalli restituiscono un piccolo margine alla Rimadesio, che trova con un positivo Parma e due bombe di Fumagalli e Brown i punti del +8 al 30’. Nei 10’ finali Palermo si fa minacciosa in un paio di occasioni, aumentando anche oltre il lecito l’intensità difensiva e la durezza dei contatti (58-60 al 35’, 63-69 al 37’) ma nel momento di massima difficoltà u n Mazzoleni fino a qual momento in ombra firma prima il gioco da 3  punti del +6 e poi il canestro del +8 con ancora 2’ da giocare. Nel finale i liberi di Fiorito e Fumagalli ed i punti di Perez e Brown mettono al sicuro il risultato, regalando all’Aurora la prima vittoria esterna stagionale.
Prossimo impegno domenica 3 dicembre in casa contro Rimini.

Green Basket Palermo – Rimadesio 68-77 (14-19, 32-35, 48-56)
Palermo: Venturelli 17 (5/6, 1/5), Strotz 16 (7/10), Marchini 13 (2/3, 2/4), G. Lombardo 10 (3/5, 1/6),  Gullo 8 (1/3, 2/7), A. Lombardo 2 (1/4, 0/5), Trevisano 2 (0/1 da 3), Nicosia, Biondo ne, Genovese ne. All. Verderosa, Ass. Genovese
Desio: Perez 15 (5/10, 1/2), Fiorito 13 (3/5, 2/6), Fumagalli 13 (3/7, 2/8), Brown 10 (2/4, 2/4), Corti 7 (3/4), Casati 7 (2/4, 1/2), Parma 5 (1/2, 1/1), Mazzoleni 5 (2/3, 0/1), Canzi 2 (0/1 da 3), Torchio ne, Binaghi ne. All.Frates, Ass. Cogliati/Assi

U13 (2005), REFERTO ROSA CONTRO VAREDO ED AMMISSIONE Alla fase GOLD

Secondo impegno infrasettimanale per gli arancio-blu 2005 e accesso alla fase Gold acquisito con un turno di anticipo. Gara al vertice del girone Milano2 tra Desio e Varedo, uniche squadre ancora a punteggio pieno: in gioco quindi il primo traguardo parziale di stagione.
Varedo è squadra dotata sia di fisico che di tecnica, con quintetti equilibrati e ben amalgamati. La partenza da parte del primo quintetto desiano è un po’ incerta; nonostante un buon lavoro su entrambi i lati del campo, Desio non concretizza il gran numero di tiri procurati, con Foiano che firma 9 dei 12 punti blu arancio del primo quarto. Ne approfitta Varedo, che sfrutta abilmente tutte le occasioni che si procura ed al 10’ il tabellone recita un magro 12-5 che tiene vivo il match. Come spesso accade in questo sport, si sblocca qualche oscuro meccanismo mentale ed i ragazzi targati Banco Desio acquistano fiducia e mettono una seria ipoteca sul risultato con un parziale di 28-5, grazie anche al contributo di un positivo La Mantia che fattura 20 punti nei periodi centrali. Varedo non si arrende e prova in tutti i modi a tamponare le veloci transizioni dei ragazzi di Rota e Assi, ma ormai l’inerzia del match non cambia e Desio porta a casa partita, primo posto nel girone e la relativa qualificazione.
Chiudono in doppia cifra anche Foiano (15) e Mariani (12).

BancoDesio-Varedo 81-21 (12-5, 40-10, 64-15)
Desio: Mariani 12, Viganò, Foiano 15, Corti 5, Beretta 4, Raffaldi 6, La Mantia 20, Arienti 3, Colzani 6, Colombo 8, Pogna 2, Ghiglia. All. Rota, Ass. Assi

U18Ecc, Rimadesio-NBB Brescia 83-55

Desio supera agevolmente NBB nella gara della nona giornata del campionato Under 18 Eccellenza e sale a quota 12 punti in classifica, in attese delle ultime decisive sfide contro Milano e Blu Orobica di settima prossima.
I blu-arancio fanno l’andatura fin dalle battute iniziali e, dopo il 6-4 del 3’, allungano con decisione fino al 21-10 della prima sirena sulle iniziative di Capelli e Peri. Nella seconda frazione il distacco lievita fino a 27-10, poi un calo di tensione costringe coach Cogliati a due time-out ravvicinati perché NBB si fa sotto e rientra fino a -9 sul 31-22 del 15’. Sei punti di Maccan ristabiliscono le distanze sul 37-22 del 17’ ed il primo tempo si chiude con una spettacolare schiacciata in contropiede di Peri (che non rompe il tabellone, ma anche se si fosse frantumato sarebbe stato possibile sostituirlo perché all’interno del PalaMoretto è presente l’attrezzatura di riserva obbligatoria) per il +19 di metà gara.
Nel secondo tempo Desio gestisce senza problemi il margine con ampie rotazioni, allungando con le triple di Capelli, Blo e Costa fino al rotondo 83-55 della sirena finale.
Prossimo impegno lunedì 27 novembre sul campo di Olimpia Milano per il recupero della gara sospesa il 15 novembre.

Rimadesio-NBB Brescia 83-55 (21-10, 43-22, 63-37)
Desio: Meda, Blo 11, Corti, Capelli 12, Costa 9, Peri 16, Maccan 13, Di Liddo 3, Pandolfi 2, Mazzola 8, Scotti, Lovato 9. All. Cogliati, Ass. Ceruti/Piva

Serie B: La Rimadesio vola a Palermo

Una Rimadesio in fiducia, reduce da 3 vittorie nelle ultime 4 uscite, è pronta a spiccare il volo verso Palermo, dove domenica sarà ospite del Green Basket, società alla prima esperienza in categoria. Ancora una volta ci saranno in palio punti pesanti per la zona salvezza, visto che i siculi seguono in classifica distanziati di soli 2 punti la formazione di coach Frates.

Il Green Basket Palermo viene fondato nel 1987 e disputa per la prima volta il campionato di serie C nel 2013. La società del presidente Fabrizio Mantia disputa la serie B grazie al ripescaggio avvenuto in estate, dovuto alla esclusione di Caserta dalla serie A1  che a cascata ha portato al ripescaggio di Cremona nella massima serie e appunto di Bergamo, inserito nel girone B di serie B, in serie A2. Nonostante le 5 sconfitte nelle ultime 6 gare disputate, Palermo è squadra da prendere con le molle e lo dimostra l’ultima gara persa di misura per 59-57 a Lecco, contro una formazione che punta apertamente ai piani alti della classifica. La guida tecnica è affidata a Marco Verderosa, ex giocatore del Green Basket che dal 2015 siede sula panchina dei palermitani. Il miglior terminale offensivo dei siciliani è il friulano Michele Venturelli, guardia classe ’82 prelevato dalla C Gold lombarda di Vigevano. L’ex tra le altre di Fortitudo Bologna, Orzinuovi e Pavia viaggia 16.2 punti e 3 assist di media, anche se ha saltato l’ultima sfida con Lecco per infortunio. Esterno con punti nelle mani è Andrea Lombardo, 27enne che nelle ultime 5 stagioni ha giocato a Scauri tra serie B e C. Per lui 12 punti e 8 rimbalzi di media a partita. Alla 5^ stagione in società è invece Giuseppe Lombardo, ala/centro classe ’83 che va a referto con 10.8 punti e 3.1 rimbalzi di media. In cabina di regia troviamo Daro Gullo, lo scorso anno a Patti in serie B. il 31enne, che ha già vestito la casacca del Green Basket nel biennio 2014/2016, produce 9.3 punti, 4.1 rimbalzi e 3.5 assist a gara. Sotto canestro un’altra novità in uscita dalla C Gold di Vigevano. Si tratta del classe ’93 Raphael Strotz, prodotto del settore giovanile di Casale con esperienze in serie B a Tortona e CUS Torino. Il 203 cm realizza  7 punti e cattura 5.8 rimbalzi di media. Altro centro è Alessandro Tabbi, prelevato in estate dalla serie B di Montecatini. Il classe ’94 di 207 cm produce 4.2 punti e 2.7 rimbalzi ad incontro. Sugli esterni troviamo Gianni Trevisano, autentica bandiera del Green Basket, con cui gioca da 6 stagioni. Per il classe ’86 4 punti e 4 rimbalzi di media. Play/guardia da tenere d’occhio è invece Davide Marchini, 22enne livornese di scuola Don Bosco con il quale giocava la serie C Gold la scorsa annata. Per lui 5.9 punti e 1.4 assist a partita. Le rotazioni sono chiuse da: Francesco Genovese, play classe ’97; Giorgio Biondo, guardia classe ’99; Edoardo Nicosia, ala  classe ’99 e Simone Vitale, guardia anche lui classe ’99.

Palla a due alle ore 17.00 di domenica 26 novembre presso il PalaMangano di via Engel 14 a Palermo. Arbitreranno l’incontro il signor Francesco Praticò di Reggio Calabria e la signora Anna Rosa Nocera di Catanzaro.

AURORA DESIO PARTNER