Noi siamo l'Aurora

Serie B, coach frates dopo desio-forlì

Le dichiarazioni di Fabrizio Frates al termine della gara vinta sabato al Pala Moretto contro Forlì.

 

Serie B, rimadesio-forlì 72-51

Desio chiude nel migliore dei modi il 2017 ed il girone d’andata, superando nettamente Forlì ed agganciando in classifica Olginate e Padova all’ottavo posto.
Ad eccezione delle primissime battute, in cui l’Aurora fatica a trovare le via del canestro (1-4 al 4’ con un libero di Corti), i blu-arancio fanno l’andatura per gran parte della gara, controllandone il ritmo contro un avversario fisicamente superiore ma in difficoltà sul piano dell’energia e dell’intensità messe in campo. Una tripla di Parma sblocca la Rimadesio, che mette per la prima volta la testa avanti con un canestro di Parma (8-7 al 6’) ed allunga grazie alle iniziative di Corti e Fumegalli fino al +6 della prima sirena. Nella seconda frazione le triple di Fiorito e Brown lanciano l’Aurora fino a +9 (24-15 al 14’), Forlì si appoggia a De Fabritiis, che segna 9 dei 15 punti totali dei romagnoli ed alla pausa lunga la gara è aperta sul 29-26.
Dopo il cambio di campo, ancora De Fabritiis dai 6.75 firma la parità a quota 29 ma Desio risponde con un devastante parziale di 20-4 firmato da Perez, Fumagalli e Casati che vale il 49-33 del 28’. Gli ospiti rispondono con Carpanzano, Cicchetti e le triple di Battisti e De Fabritiis, che valgono il -10 del 30’. Nei 10’ finali Forlì non va oltre il 53-46 del 32’, perché due triple di Casati ricacciano i Tigers oltre la doppia cifra e negli ultimi minuti Desio allunga fino a +21 con Perez e Fumagalli in evidenza.
Di nuovo in campo domenica 7 gennaio alle 18.00 in casa contro la seconda forza del campionato Piacenza.

Rimadesio – Tigers Forlì 72-51 (17-11, 29-26, 53-43)
Desio: Perez 18 (5/9, 1/7), Fumagalli 16 (3/6, 2/5), Casati 13 (2/3, 3/6), Brown 8 (1/1, 2/5), Corti 7 (2/3), Fiorito 5 (1/3, 1/3), Parma 5 (1/1, 1/3), Mazzoleni (0/1 da 3), Canzi (0/1 da 3), Torchio ne, Binaghi ne. All. Frates, Ass. Cogliati/Assi
Forlì: De Fabritiis 16 (3/6, 3/5), Papa 14 (3/11, 2/3), Sacchettini 8 (3/5), Cicchetti 6 (3/4, 0/1), Battisti 3 (0/3, 1/3), Carpanzano 2 (0/4, 0/3), Antonaci 2 (1/2), Villani (0/2, 0/1), Zani (0/1, 0/1), Agatensi, Pentolini, Rossi. All. Di Lorenzo, Ass. Grazzini/Villani

U18 ecc, robur varese-rimadesio 70-68

Nel secondo incontro del girone Silver arriva la prima sconfitta per gli U18 Ecc, che perdono a Varese contro una buona Robur. Nel primo quarto la prova dei desiani è efficace difensivamente e, dopo un exploit dei padroni di casa nei primi minuti (7-3), arriva subito il pareggio a quota 9 con la bomba di Peri. Lo stesso Peri e Capelli da dietro l’arco, insieme ai punti nel pitturato di Pesenato, mandano Desio avanti sul 12-20. Nel secondo quarto Robur arriva facilmente al ferro con Somaschini e solo le giocate di un ispirato Lovato tengono gli ospiti avanti col minimo scarto (24-23) a 4′ e (29-31) a 1′ dall’intervallo. Ma è la bomba sulla sirena nuovamente di Somaschini a mandare a riposo i suoi in vantaggio di 1 punto. Dopo il cambio di campo Desio non segna più e i varesini con un parziale di 8-0 costringono coach Cogliati al timeout. La tripla di Mazzola fa partire la rimonta desiana che con un parziale di 17-5 torna in vantaggio con le bombe di Capelli. Robur ribatte subito e si riporta in parità, per poi mettere la testa avanti per gran parte del quarto. Con l’uscita di Peri per falli a 4′ dal termine, Desio finisce due volte a -6 (65-59 e 67-61), ma riesce comunque a rimontare fino al -2 con la penetrazione di Capelli. L’ultimo minuto si apre con i tiri liberi di Somaschini che segna gli ultimi 7 punti di Robur tutti dalla lunetta. Con 40″ da giocare Maccan trova la bomba del -2, dalla rimessa disegnata da coach Cogliati. L’azione seguente Desio recupera subito la palla, ma l’appoggio del possibile pareggio di Pesenato fa dentro e fuori dal ferro, gli aurorini non riescono a fare fallo e la partita finisce con la vittoria dei padroni di casa.

Dopo la sosta natalizia il prossimo incontro sarà giovedì 11 gennaio in casa contro Cantù.

Robur Varese-Rimadesio 70-68 (12-20, 36-35, 54-54)
Desio: Meda, Blo 2, Corti, Canato 2 , Capelli 12, Costa, Peri 15, Maccan 7, Mazzola 11, Scotti, Lovato 9, Pesenato 10. All. Cogliati, Ass. Piva

Gli Aquilotti 2007 trionfano a varese

Successo per i nostri Aquilotti 2007 al Torneo “Bambini a Canestro” disputato a Varese durante il ponte dell’Immacolata. Il torneo, organizzato dalla Società Robus Et Fides, ha visto la partecipazione di 20 squadre da tutta Italia.
Intensità, gioco e soprattutto spirito di squadra hanno permesso di concludere con un percorso perfetto il torneo, vincendo tutte le partite disputate ed avendo la meglio in finale contro Bologna (52-40).

 

U15ecc, Rimadesio-Mantova San Pio X 63-51

Gli U15 chiudono l’anno dando continuità alle due belle prestazioni e vittorie contro Casalpusterlengo e Cantù. Al Pala Moretto infatti hanno la meglio su i pari età di Mantova, controllando il pallino del gioco per larghi tratti di gara. Nonostante buoni spunti in contropiede e a rimbalzo offensivo, dopo 5′ sono gli ospiti a condurre per 5-8, ma il loro vantaggio dura poco perché i ragazzi di coach Gatti, con i tiri liberi di Natalini e la bomba di Radice, rimettono la testa avanti per poi allungare a +6 con una tripla di Brivio e la penetrazione di Costa. È lo stesso giocatore desiano che costringe Mantova a chiamare timeout dopo 8 punti consecutivi. I padroni di casa dopo un paio di palle perse ritrovano subito lucidità in attacco, dove muovono bene la palla, mentre in difesa mettono grande solidità. Negli ultimi 5′ prima dell’intervallo il parziale è di 10-3 per Desio, che trova il fondo della retina in penetrazione e va al riposo sul 41-25 anche per la scarsa vena realizzativa ospite. Al rientro dagli spogliatoi l’inerzia è degli ospiti, che con la difesa a zona chiudono bene gli spazi all’attacco desiano. Dopo il parziale di 2-10 sono 8 punti di Brivio (conditi da 2 triple) a ristabilire le distanze a fine quarto. L’ultimo periodo si apre con un blackout di Desio e con Mantova che prende fiducia e rientra fino al -4 (53-49 a 5′ dal termine). Da lì in poi gli aurorini riprendono a giocare ed a controllare la partita, chiudendola definitivamente con la tripla di Radice del +10 a 2′ dalla fine, che consegna la grande vittoria ai suoi.

Dopo la pausa natalizia si chiuderà il girone d’andata a Bergamo domenica 7 contro Blu Orobica.

Rimadesio-Mantova San Pio X 63-51 (18-12, 41-25, 51-37)
Desio: Di Iorio, Tornatore 8, Brivio 13, Turri, Fanelli 4, Costa 12, Greghi 4, Radice 10, Natalini 7, Gobbetti 2, Brambilla 3, Di Costanzo ne. All. Gatti, Ass. Piva/Ceruti

Serie B: la Rimadesio chiude il 2017 contro Forlì

Archiviata la netta sconfitta subita sul campo di Faenza, la Rimadesio di Fabrizio Frates è pronta a ricevere nella serata di sabato (in quella che sarà l’ultima sfida del 2017) la visita di Forlì, formazione che attraversa un ottimo periodo di forma avendo vinto 4 delle ultime 5 uscite e che con 8 vittorie a fronte di 6 sconfitte occupa la 6^ piazza in graduatoria a quota 16. Desio sarà ancora senza De Paoli mentre il resto della truppa dovrebbe essere a disposizione.

I Tigers Forlì nascono nel 2014 e sono alla loro seconda stagione in categoria, dopo l’acquisto del titolo sportivo di Scafati nell’estate del 2016 da parte del presidente Valgimigli. Nella loro prima annata i romagnoli hanno disputato i play off ed hanno tutto l’intento di riprovarci anche in questa stagione. In panchina confermato Giampaolo Di Lorenzo, coach napoletano ex giocatore di serie A che in carriera ha allenato anche a Brindisi, Omegna, Matera e Napoli. Il miglior marcatore dei Tigers è Michael Sacchetti, centro di 205 cm classe ’95 prelevato dalla serie A2 di Legnano. Per lui 12.6 punti e 5.6 rimbalzi di media a gara. Esterno che può essere impiegato anche come centro è invece Francesco Papa, che vanta esperienze in serie B a Giulianova, Teramo e Roseto da dove è stato prelevato. Il 22enne produce 12.1 punti e 7.9 rimbalzi a partita. Cabina di regia affidata a Matteo Battisti, classe ’93 prodotto del settore giovanile di Jesi dove la scorsa annata giocava la serie A2. Le sue medie parlano di 10.8 punti, 3.2 rimbalzi e 4.2 assist ad incontro. Nello spot di guardia troviamo invece Gianluca Carpanzano, che nelle ultime 6 stagioni ha giocato a Catanzaro tra serie C e B. Il classe ’95 viaggia a 11.3 punti, 2.9 rimbalzi e 2.6 assist di media. Dalla serie B di Valmontone arriva invece Antonio De Fabritiis, guardia classe ’90 con esperienze a Stella Azzurra, San Severo e Ferentino che va a referto con 10.9 punti e 4.1 rimbalzi a partita. Esperienza la porta invece l’esterno Christian Villani, classe ’82 confermato dalla passata stagione che ha speso annate importanti della propria carriera in serie A dilettanti con Omegna, Latina e Forlì oltre ad aver giocato in B con Napoli e Moncalieri. Per lui 5.9 punti e 3.3 rimbalzi a gara. Le rotazioni sono chiuse da: Luca Agatensi, esterno classe ’95 confermato; Alexander Cicchetti, ala/centro classe ’98 prelevato dalla serie A2 di Roma; Riccardo Zani, ala/centro classe ’98 la scorsa stagione in A2 a Ferrara e Andrea Antonaci, centro 19enne di scuola Stella Azzurra che aveva iniziato la stagione a Scafati.

Palla a due alle ore 20.30 di sabato 23 dicembre presso il Centro Sportivo Aldo Moro PalaMoretto di via San Pietro a Desio. Arbitreranno l’incontro i signori Andrea Vigato di Este (PD) e Simone Farneti di Quartu S. Elena (CA).

U20 Ecc, Rimadesio-Pall. Biella 64-65

Desio perde in casa nel recupero della settima giornata e chiude il girone d’andata in quinta posizione con un record di 5 vinte e 3 perse assieme a Crocetta Torino e dietro a PMS, Biella e Alba.
Dopo un primo periodo equilibrato (6-7 al 3’, 13-12 al 7’) ed in cui l’aggressività difensiva degli ospiti costringe la Rimadesio a troppe palle perse, nella seconda frazione i piemontesi piazzano un break di 2-15 che dal 20 pari del 12’ li proietta sul 22-35 del 17’. Desio segna un solo canestro, con Canzi, in 5’, subendo la pioggia di triple dei biellesi, che vanno al riposo sul 24-39 dopo un gioco da 3 punti di Pollone.
Desio torna in campo dopo la pausa lunga con un piglio diverso ed in fase offensiva si appoggia alle iniziative di Peri e Pesenato per ridurre rapidamente in gap; nonostante parecchi errori in lunetta, l’Aurora concede appena 8 punti agli ospiti ed al 30’ la gara è completamente riaperta sul 46-47. Nei 10’ finali le giocate nel pitturato di Binaghi permettono alla Rimadesio di restare in gara quando le triple di Biella sembrano chiudere i giochi sul 52-59 del 34’. Due bombe di Meroni e Canzi regalano il vantaggio a Desio con ancora 2’ sul cronometro ma nel finale l’Aurora pasticcia in attacco senza mai trovare il fondo della retina, mentre Biella prima torna a -1 coi liberi di Pollone (64-63 a -38”), per poi mettere la testa avanti a -11” dopo una penetrazione vincente di Ambrosetti. Coach Cogliati chiama time-out per portare la palla nella metà campo offensiva, ma la tripla di Canzi, intercettata dalla difesa ospite, non tocca nemmeno il ferro.
Prossimo impegno lunedì 8 gennaio in casa contro Auxilium Torino.

Rimadesio-Pall. Biella 64-65 (16-17, 24-39, 46-47)
Desio: Canzi 10, Beretta 6, Binaghi 15, Meroni 10, D’Apolito, Peri 7, Colombo 3, Ventura, Torchio 5, Pesenato 8. All. Cogliati, Ass. Assi

Aurorini dalla “A” alla “C”

Torna la rubrica settimanale che ci racconta il week end cestistico dei giocatori di proprietà dell’Aurora o che sono arrivati al basket professionistico passando dal nostro settore giovanile.

Partiamo dalla serie A1, dove Klaudio Ndoja (’85) segna 7 punti e cattura 3 rimbalzi nella vittoria della Virtus Bologna per 84-76 contro Torino.

Scendiamo in serie A2 dove nel girone Est Ravenna espugna Treviso 66-73 grazie anche ai 7 punti, 5 rimbalzi  ed 1 assist fatti registrare da Stefano Masciadri (’89); mentre Alessandro Esposito (’97) è out per un problema fisico. Vince Montegranaro contro la Fortitudo Bologna per 83-65 nonostante la prova sotto tono del classe ’98 Lorenzo Maspero che sta in campo 11’ andando a referto con 1 rimbalzo e 3 assist. Vince Piacenza contro Forlì per 92-83 con Matteo Formenti (’82) che produce 6 punti, 5 rimbalzi e 4 assist. Passando al girone Ovest non bastano a Latina i 10 punti, 6 rimbalzi e 4 assist di Riccardo Tavernelli (’91) per battere Tortona che si impone 90-99.

Scaliamo ancora un gradino per parlare della serie B. Nel girone A vittoria di Omegna per 66-59 su Cecina nonostante l’assenza del classe ’91 Marco Torgano, out per infortunio. Sempre nel girone A successo per  Urania Milano 92-75 nei confronti di Piombino con Luca Albique (’97) che produce 2 punti, 3 rimbalzi e 2 assist; mentre Riccardo Scroccaro (’97) mette a referto 1 rimbalzo in 1’ di impiego. Nel girone B cade l’Aurora (con 7 “Aurorini” in rotazione) a Faenza 96-70. Di seguito il tabellino: Simone Casati (’91) 11 punti; Simone Fiorito (’91) 11 punti, 6 rimbalzi e 2 assist; Xavier Brown (’91) 5 punti, 4 rimbalzi e 5 assist; Andrea Mazzoleni (’98) 4 punti, 1 rimbalzo ed 1 assist; Marco Corti (’98) 2 punti, 7 rimbalzi ed 1 assist; Francesco Parma (’97) 3 punti e 2 assist; Alessandro Canzi (’99) 3 punti. Perde Scandiano contro Cento 62-77 una gara in cui Matteo Motta (’92) realizza 10 punti, 4 rimbalzi e 3 assist. Sconfitta anche di Olginate che, ancora senza il classe ’91 Paolo Colnago, perde a Padova per 73-70.

Passiamo alla categoria inferiore per parlare della serie C Gold lombarda (ex C1), dove nel girone A il classe ’97 Julian Castiglioni non prende parte causa infortunio ad una spalla alla vittoria di Agrate sul campo della Pall. Lissone per 57-61. Vince Cernusco a Romano di Lombardia per 62-69 nonostante la prestazione sottotono di un Manuel Riva (’99) da 2 punti ed 1 rimbalzo. Passando al girone B vince Cermenate a Cislago per 59-64, trascinata da Roberto Anzivino (’84) (nella Foto) che mette a referto 19 punti, 5 rimbalzi e 2 assist. Si fa notare anche classe ‘96 Riccardo Pellizzoni autore di 8 punti, 3 rimbalzi ed 1 assist; mentre Nicholas Villa (’95) va a referto con 4 punti, 5 rimbalzi e 3 assist. Perde Milano3 ad Opera per 80-62 con un Federico Arioli (’90) che mette a segno 3 punti, 7 rimbalzi ed 1 assist; mentre Lorenzo Novati (’85) non mette piede in campo nella sconfitta di Saronno per 55-69 contro Gazzada. Roboante vittoria di Erba che si impone a Cerro Maggiore per 46-74 con Tommaso Colombo (’93) che fa registrare 7 punti, 6 rimbalzi ed 1 assist; mentre Gianmarco Gatto (’94) realizza 4 punti, 3 rimbalzi e 6 assist nella vittoria di Nerviano su Arcisate per 67-50. Chiudiamo la C Gold facendo un salto nel girone Emiliano dove con la maglia di Fidenza gioca il nostro classe ’95 Alessandro Longoni. Per lui 19 punti, 4 rimbalzi ed 1 assist nella sconfitta dei suoi per 63-71 contro il Basket Bologna.

Scendiamo in serie C Silver lombarda (ex C2) dove nel girone A gioca la USSA Nova Milanese, società che schiera interamente la nostra formazione Under 20. I ragazzi di coach Cogliati, vincono in volata 59-60 sul campo di Soulbasket Milano lasciando l’ultima piazza in classifica. Di seguito il tabellino: D’Apolito 8, Meroni 6, Colombo 5, Ventura 10, Pozzi 2, Velez, Beretta 17, Ravasi, Capelli 8, Maccan, Torchio 4, Pandolfi. Vittoria di Busnago a Calolziocorte con Fabrizio Milan (’87) autore di 9 punti, mentre Novate torna al successo per 70-57 contro Ebro Milano con il classe ’95 Federico Meroni a referto con 6 punti. Rientra dopo un lungo stop il classe ’89 Andrea Barella che non va a referto nella vittoria della Rondinella Sesto per 74-65 su Villasanta. Chiudiamo con il girone B dove Rovello Porro perde 89-86 contro Boffalora nonostante i 12 punti prodotti da Lorenzo Villa (’95).

U14 Elite, Rimadesio-Libertas Cernusco 83-65

Domenica Mattina al Pala Moretto gli U14 Elite di Coach Rota dovevano rialzarsi dopo la pessima prestazione di settimana scorsa contro Olimpia Milano e così è stato contro Libertas Cernusco.
Gli arancio-blu partono fortissimo, trovando facilmente canestro con alte percentuali ed un buon gioco di squadra, aggiungendo una buona difesa. Dopo 3’ la panchina ospite chiama timeout ed il tabellone recita 10-2. In uscita dal minuto di sospensione Cernusco trova punti, su distrazioni di Desio, ma l’Aurora continua a trovare canestro ed alla prima sirena conduce di 13 sul 30-17.
Nel secondo periodo la Rimadesio non continua con la stessa energia ed in attacco non ha lo stesso ritmo (7 palloni persi nel quarto). Per fortuna la difesa permette di rientrare nello spogliatoio all’intervallo lungo sul +11, anche complice una tripla allo scadere di Barbieri da metà campo.
Il rientro dagli spogliatoi è completamente diverso dalle ultime uscite: Desio continua a giocare di squadra, con qualche, sporadica, distrazione difensiva. Nell’ultimo quarto Cernusco alza ulteriormente l’aggressività difensiva, portandosi sul -9. Il provvidenziale timeout di coach Rota al 35’ rimette calma e gli arancio-blu, con un’ottima difesa, riescono ad allungare anche sul +20.
Finalmente si è vista un’ottima Rimadesio, che segue alla perfezione le indicazioni di coach Rota; ancora troppi i black-out durante la gara ma il lavoro in settimana porterà ulteriori miglioramenti.
Ora nella pausa natalizia gli arancio-blu saranno impegnati nel torneo di Roma (dal 2 al 5 gennaio) mentre il prossimo appuntamento di campionato è in programma il 7 gennaio nella trasferta a Seregno.

Rimadesio-Libertas Cernusco 83 – 65 (30-17, 44-33, 61-48)
Desio: Attolini 8, Barbieri 9, Gallucci 16, Giboni 8, Basso 19, Picozzi 16, Panzeri 7, Colzani, Lucca, Orsenigo, Il Grande, Cara. All. Rota, Ass. Napoli/Damaso

Serie B, coach Frates dopo Faenza-Desio

Le dichiarazioni di Fabrizio Frates al termine della gara fra Rekico Faenza e Rimadesio.

AURORA DESIO PARTNER