Noi siamo l'Aurora

Aurorini dalla “A” alla “C”

Torna la rubrica settimanale che ci racconta il week end cestistico dei giocatori di proprietà dell’Aurora o che sono arrivati al basket professionistico passando dal nostro settore giovanile.

Partiamo dalla serie A1, dove la Virtus Bologna vince 94-85 contro Brindisi grazie anche ai 10 punti di Klaudio Ndoja (’85).

Scendiamo in serie A2 dove nel girone Est Ravenna cade 79-60 a Montegranaro nonostante i 16 punti e 4 rimbalzi prodotti da Stefano Masciadri (’89); mentre Alessandro Esposito (’97) non mette piede in campo. Tra i padroni di casa 1 rimbalzo ed 1 assist per Lorenzo Maspero (’98).  Vittoria di Piacenza contro Imola 81-64 in una gara in cui Matteo Formenti (’82) realizza 9 punti, 4 rimbalzi e 5 assist. Passando al girone Ovest vince Latina su Casale Monferrato 75-64 con Riccardo Tavernelli (’91) a referto con 4 punti, 6 rimbalzi ed 8 assist.

Scaliamo ancora un gradino per parlare della serie B. Nel girone A vince in volata la capolista Omegna per 64-62 su Borgosesia con Marco Torgano (’91) autore di 3 punti e 2 rimbalzi. Successo anche per Urania che espugna San Miniato 63-69 con Luca Albique (’97) che sta in campo 3’ senza andare a referto, mentre Riccardo Scroccaro (’97) produce 5 punti e 4 rimbalzi. Nel girone B netto successo per l’Aurora (con 7 “Aurorini” in rotazione) che schianta Padova 75-47. Di seguito il tabellino: Simone Casati (’91); Simone Fiorito (’91) 22 punti, 5 rimbalzi ed 1 assist; Xavier Brown (’91) 12 punti, 6 rimbalzi e 4 assist; Andrea Mazzoleni (’98) 5 punti, 2 rimbalzi e 2 assist; Marco Corti (’98) 6 punti e 5 rimbalzi; Francesco Parma (’97) 4 rimbalzi, Davide Peri (’00). Vince Scandiano a Crema per 64-80, trascinata da un Matteo Motta (’92) (nella foto) da 23 punti, 7 rimbalzi e 6 assist. Perde invece Olginate, a cui non bastano gli 11 punti e 4 rimbalzi del classe ’91 Paolo Colnago per avere la meglio su Rimini che si impone 64-67.

Passiamo alla categoria inferiore per parlare della serie C Gold lombarda (ex C1), dove siamo nella seconda fase della stagione. Nella Poule Promozione vittoria di Saronno su Pizzighettone 87-53 con Lorenzo Novati (’85) sugli scudi con i suoi 17 punti e 4 rimbalzi. Perde Cernusco contro Nerviano 63-79 con Manuel Riva (’99) a referto con 2 punti. Per Nerviano ennesima prova solida di Gianmarco Gatto (’94) che produce 18 punti, 6 rimbalzi ed 8 assist. Sempre nella Poule Promozione vittoria a Lumezzane per Cermenate sulla spinta dei 19 punti e 5 rimbalzi fatti registrare da Riccardo Pellizzoni (’96), mentre Roberto Anzivino (’84) si fa notare con 7 punti, 6 rimbalzi e 2 assist. A referto anche Nicholas Villa (’95) con 2 punti ed 1 rimbalzo. Perde Milano3 a Cremona per 73-56 complice anche l’assenza del classe ’91 Federico Arioli. Passando alla Poule Salvezza tonfo di Agrate contro Erba per 56-76 con Julian Castiglioni (’97) autore di 2 punti, 1 rimbalzo ed 1 assist; mentre tra gli ospiti è assoluto protagonista Tommaso Colombo (’93) che realizza 13 punti, cattura 7 rimbalzi e serve 3 assist. Perde ancora Lissone, sconfitta 70-73 da Gallarate nonostante un Mirko Meregalli (’89) da 12 punti e 5 rimbalzi. Chiudiamo la C Gold facendo un salto nel girone Emiliano dove con la maglia di Fidenza gioca il nostro classe ’95 Alessandro Longoni. Per lui 15 punti, 1 rimbalzo e 4 assist nella vittoria dei suoi per 81-73 contro Castel Guelfo.

Scendiamo in serie C Silver lombarda (ex C2) dove nel girone A gioca la USSA Nova Milanese, società che schiera interamente la nostra formazione Under 20. I ragazzi di coach Cogliati vincono al supplementare per 73-69 contro Segrate e mantengono aperta la corsa ai play-out. Di seguito il tabellino: D’Apolito 5, Meroni 15, Ventura, Pozzi 2, Velez 10, Maccan 2, Capelli 7, Colombo 10, Beretta 20, Torchio, Ravasi 2, Pandolfi. Perde Busnago contro Basketown per 62-59 con Fabrizio Milan (’87) autore di 7 punti. Vince Villasanta a Lesmo per 79-87 spinta da Mattia Malberti (’94) autore di 22 punti; mentre Novate vince a Morbegno  per 69-79 ancora senza Federico Meroni (’95). Sconfitta per la Rondinella Sesto contro Bocconi per 64-58 con 3 punti di Andrea Barella (’89). Chiudiamo con il girone B dove Rovello Porro vince 88-65 contro Cassano con Lorenzo Villa (’95) autore di 17 punti e Daniele Pessina (’97) a referto con 7 punti. Per Lentate e Gianluca Cardani (’92) sconfitta per 68-75 dopo un supplementare contro Boffalora.

X

Gruppo 2006, ko di misura con Cesate e Cantù

Nel girone di ritorno del campionato U13 Silver1 giocato sotto età, Desio affronta Cesate dopo 3 sconfitte consecutive, decisa a conquistare il referto rosa.
Come sempre gli Aurorini partono agguerriti e determinati a chiudere la partita il prima possibile, infatti si portano subito in testa con un vantaggio di 10 punti al termine del primo tempo. L’intervallo giova ai padroni di casa, che rientrano in partita decisi ad accorciare le distanza, recuperano punto dopo punto mettendo in difficoltà gli arancio-blu; i desiani perdono poco alla volta il vantaggio conquistato nella prima parte della partita, lottano ma non riescono a contrastare la velocità di gioco imposta dai gialli di Cesate, che chiudono la sfida con un +5.

Oratorio Cesate-BancoDesio 58-53 (13-16, 26-36, 40-43)

 

 

Il campionato Esordienti Gold, concluso il girone d’andata con 1 sola sconfitta, riprende con la trasferta a Cantù per la prima di ritorno.
Le due squadre si affrontano da subito con incisività, determinate a non lasciare alcuno spazio agli avversari. Si gioca punto a punto, numerosi i falli subiti e quelli fatti, a fatica si guadagnano 2 punti di vantaggio per poi tornare al pareggio e dover subito dopo recuperare 2 punti; a pochi secondi dalla fine Desio si trova sotto di 2 e tenta il tutto e per tutto con un tiro da fuori area all’ultimo secondo, sperando così di andare ai supplementari, ma non trova il fondo della retina ed è Cantù a conquistare il referto rosa.

MB Cantù-BancoDesio 49-47 (14-14, 25-24, 38-38)

U14 Elite, Rimadesio-Olimpia Milano 65 – 76

Non riesce l’impresa agli Under 14 desiani contro la capolista Milano: i troppi errori al tiro e le molteplici palle perse non permettono agli aurorini di provare, realmente, ad impensierire i meneghini, che dalla loro sono molto cinici e riescono a trovare in momenti difficili canestri importanti che spengono sul nascere i buoni break della Rimadesio.
La gara parte forte per Desio, che scappa per tre volte in contropiede, non trovando però la via del canestro; sul timeout di Coach Rota, dopo 3’, il parziale recita 0-7 per gli ospiti. Desio incomincia a segnare ma lo svantaggio accumulato in quei 3’ sarà fatale per il resto della partita: ogni volta che Desio si rifà sotto, Milano trova un canestro, che rispedisce i blu-arancio a -7.
La differenza di energia difensiva si sente e Desio non riesce mai a trovare tiri aperti e non contestati, tranne con qualche giocata personale di Barbieri: 19 al termine con 8/13 dal campo. Milano riesce a tenere sotto la doppia cifra per la prima volta in stagione il primo terminale offensivo della Rimadesio: Basso chiude con 7 punti e solo 5 tiri tentati dal campo.
Tanto il lavoro da fare per Coach Rota e il suo staff, per affrontare un difficile finale di stagione con tante partite importanti.
Prossimo appuntamento dopo la pausa pasquale sul campo di Cernusco per la sfida in programma il 7 aprile.

e, (17-23, 33-40, 51-58)
Desio: Attolini, Barbieri 19, Gallucci 7, Giboni 3, Basso 7, Picozzi 22, Panzeri 4, Orsenigo, Pasquini 3, Tolfetti, Cara ne, Il Grande ne. All. Rota, Ass. Napoli/Damaso

Serie B, coach Frates dopo Desio-Padova

Le dichiarazioni di Fabrizio Frates al termine della gara vinta domenica al PalaMoretto contro Padova.

 

Serie B, Rimadesio-virtus padova 75-47

Desio taglia il traguardo salvezza con tre gare d’anticipo, superando nettamente Padova al termine di una gara condotta per 40’; con 4 punti di vantaggio sulla nona posizione (occupata proprio dai nero-verdi) e lo scontro diretto a favore, ai blu-arancio basterà vincere una delle ultime tre partite per conquistare i primi play-off in 4 stagioni di serie B.
Prima della palla a due Daniel Perez (nella foto) viene premiato dal presidente desiano Ivan Papaianni come miglior Under di Serie B del mese di febbraio. Nel primo periodo i canestri di un Fiorito particolarmente ispirato (10 punti nei 10’ iniziali, 22 in totale con 5/7 da 3) e ben supportato dalle iniziative nel pitturato di Corti scavano il solco (7-2 al 3’); Padova fatica in attacco ed alla prima sirena in vantaggio desiano è già in doppia cifra sul 17-7. Nel secondo periodo Miaschi e Crosato riportano gli ospiti a contatto sul 23-20 del 16’, Desio risponde con una tripla ed una schiacciata nel traffico di Brown che fanno esplodere il Pala Moretto e restituiscono inerzia alla Rimadesio, che va al riposo sul 33-26 dopo una tripla di Perez a fil di sirena.
In avvio di secondo tempo l’Aurora mette definitivamente al sicuro il risultato coi canestri di Mazzoleni e Fiorito: il break di 15-0 che ne scaturisce regala ai blu-arancio 19 punti di margine sul 45-26 del 24’. Padova torna a segnare con Crosato ma ormai la gara è saldamente nelle mani dei ragazzi di Fabrizio Frates; la pioggia di triple dell’ultimo periodo (a segno Malaguti per 3 volte, Fiorito e Brown) fa lievitare il gap oltre i 30 punti (massimo vantaggio sul 73-41 del 38’) e nel finale fa il suo esordio in Serie B il classe 2000 Davide Peri.
Prossimo impegno domenica 8 aprile in trasferta a Lecco.

Rimadesio-Virtus Padova 75-47 (17-7, 33-26, 56-37)
Desio: Fiorito 22 (2/2, 5/7), Brown 12 (3/5, 2/3), Perez 11 (1/9, 2/7), Malagutti 9 (0/1, 3/3), Fumagalli 8 (1/4, 1/4), Corti 6 (3/3), Mazzoleni 5 (1/1, 1/2), De Paoli 2 (1/3, 0/1), Parma (0/4 da 3),  Casati (0/1, 0/3), Peri (0/1, 0/1), Binaghi (0/1). All. Frates, Ass. Cogliati/Assi
Padova: Canelo 15 (3/8, 0/1), Crosato 13 (3/8, 1/5), Miaschi 6 (0/6, 1/5), Piazza 4 (2/7), Nobile 4 (2/8), De Zardo 4 (2/4, 0/2), Calzavara 1, Schiavon (0/3, 0/1), Buia (0/1 da 3), Maresca, Tognon ne, Visentin ne. All. Rubini, Ass. Primon/De Nicolao

 

U18 Elite, Pall. Bernareggio-Rimadesio 78-88

Il ruolino di marcia degli U18 prosegue con un’altra vittoria, questa volta a Bernareggio in una gara a fasi alterne ed in cui gli attacchi predominano sulle difese.
Sin dalla palla a due i padroni di casa mettono sul parquet una zona pressing tutto campo, che crea qualche grana all’attacco desiano fino a che Maccan non prende la mira (per lui 11 punti con 3 bombe solo nel quarto iniziale). Sull’altro lato del campo Bernareggio è più reattiva e riesce a rubare tanti punti in contropiede, conducendo così di 4 lunghezze al termine del primo quarto. Dopo la prima pausa, coach Cogliati riesce a sistemare i suoi, che a suon di triple (Peri, Benedini e Corti) e ben coadiuvati dalla difesa, si prendono la leadership della gara andando a riposo sul 39-43.
Al rientro dagli spogliatoi Desio è più concreta in attacco e colpisce la zona alternando buone soluzioni sia fuori che dentro il pitturato (con una bella schiacciata di Pesenato) e produce un parziale di 2-12, andando a toccare la doppia cifra di vantaggio. Nel quarto periodo si segna ancora tanto da entrambe le parti: gli ospiti amministrano il risultato nonostante Bernareggio riesca a rubare palloni fino alla sirena finale.
Il punteggio al 40’ dice 78-88 per Desio, che prende altri 2 punti e rimane in testa alla classifica con Robur Varese.
Prossimo impegno la trasferta di lunedì 26 marzo a Curtatone.

Pall. Bernareggio-Rimadesio 78-88 (25-21, 39-43, 55-62)
Desio: Benedini 12, Meda, Blo, Corti 5, Canato 3, Capelli 3, Costa 6, Peri 24, Maccan 19, Pandolfi 5, Lovato 3, Pesenato 8. All. Cogliati, Ass. Piva/Ceruti

Serie B: Rimadesio in campo domenica nello spareggio play-off contro Padova

Una Rimadesio ad un passo dall’obiettivo stagionale, reduce da 3 vittorie nelle ultime 4 uscite, riceve nel pomeriggio di domenica la visita di Padova, formazione che con 12 vittorie e 14 sconfitte occupa la 9^ posizione in classifica a sole 2 lunghezze dall’ultima piazza play-off occupata da Desio. Sarà quindi un vero e proprio spareggio per la post season, visto che per la matematica salvezza ai brianzoli servono 2 punti, oppure una sconfitta di due squadre tra Rimini, Bernareggio e Scandiano nelle ultime 4 giornate.

La Virtus Basket Padova è una formazione storica patavina che approda per la prima volta in serie B a metà degli anni ’70. Nel 1992 dopo la fusione con il Vicenza Basket approda in A2, categoria che disputerà per una sola stagione. Nel ’94 la sede operativa torna a Padova e dopo la ripartenza dai campionati regionali, dopo una lunga rincorsa, nella primavera del 2015 riconquista la serie B. I veneti sono reduci dalla sconfitta sulla sirena patita a Lecco, ed in stagione hanno un record di 1 vittoria (il 30 settembre a Palermo) e 12 sconfitte nelle gare giocate in trasferta. Nonostante questo sono squadra ostica contro cui Desio storicamente fatica, gli ultimi 5 precedenti in serie B sono tutte vittorie padovane. Il presidente Bernardi ha voluto dare fiducia al gruppo che la scorsa stagione conquistò una salvezza tranquilla senza passare per i play-out, confermando i suoi migliori elementi e puntellando il roster con giovani di valore. È cambiata la guida tecnica, affidata a Daniele Rubini, coach promosso dal settore giovanile che in passato ha guidato Marghera in serie C ed Albignasego in serie B. Nel mese di gennaio Padova ha perso il lungo Marco Lazzaro, sostituito da Edoardo Maresca, classe ’98 arrivato da Piacenza che viaggia a 6 punti e 2 rimbalzi di media. Oltre a lui è stato inserito anche Lorenzo De Zardo, play/guardia classe ’99 di scuola Treviso dove giocava in A2, che va a referto con 10 punti e 3.7 rimbalzi di media. L’innesto estivo di qualità è stato Andrea Piazza, play classe ’89 prelevato dalla serie A2 di Roseto che viaggia a 12.1 punti, 4 rimbalzi e 4.9 assist di media in stagione. Altro innesto che sta avendo impatto è la guardia Federico Miaschi, gioiellino classe 2000 di scuola Reyer Venezia che alla sua prima esperienza in un campionato senior produce 9.7 punti e 3 rimbalzi ad incontro. Come detto il resto della squadra è stato confermato e gioca insieme da diverse stagioni. Esterno con punti nelle mani è Enrico Crosato, alla 3^ stagione in maglia Virtus dopo le esperienze a Bassano e Marostica. Il classe ’85 va a referto con 12 punti e 10 rimbalzi di media. Nello spot di guardia troviamo il dominicano Juan Carlos Canelo, che vanta esperienze in A2 a Chieti ed in B a Udine prima di accasarsi a Padova ormai 4 stagioni fa. Classe ’89, fa registrare 12.2 punti, 3.8 rimbalzi e 3.1 assist ad incontro. Sotto canestro la voce grossa la fa Claudio Nobile 32enne di 206 cm arrivato a Padova la scorsa stagione dopo aver giocato per un decennio la serie B con le maglie di Verona, Faenza, Montegranaro, Empoli e Vicenza. Con i suoi 8.7 punti e 5.7 rimbalzi di media è un fattore in ambo i lati del campo. Alla 6^ stagione in maglia Virtus è invece Federico Schiavon, esterno classe ’88 che viaggia a 7.4 punti e 1.3 rimbalzi di media. Le rotazioni sono chiuse dal play guardia classe ’97 Stefano Calzavara e dalle guardie classe ’99 Federico Buia ed Enrico Visentin.

Nella gara di andata Padova si impose per 70-59 grazie ad un Canelo incontenibile autore di 24 punti. Con Perez espulso il migliore dei blu-arancio fu Fiorito a quota 14.

Palla a due alle ore 18.00 di domenica 25 marzo presso il Centro Sportivo Aldo Moro PalaMoretto di via San Pietro a Desio. Prima dell’incontro Daniel Perez verrà premiato dalla LNP come miglior giocatore under 21 della serie B del mese di febbraio. Arbitreranno l’incontro i signori Lorenzo Bianchi di Rimini e Stefano Bonetti di Ferrara.

Domenica “Aurora 10 e Lode”

Sarà la cornice del pubblico desiano il palcoscenico riservato ai nostri migliori studenti/atleti delle annate 2006-2007-2008 per celebrare assieme l’iniziativa aurorina: AURORADESIO 10 E LODE….
Durante la partita di Serie B tra Rimadesio e Padova, in programma domenica 25 marzo al Pala Moretto con palla a due alle ore 18.00, due rappresentanti di ogni categoria saranno premiati dalle massime cariche societarie e scolastiche, sotto l’occhio vigile del Sindaco Roberto Corti e dell’Assessore allo Sport Giorgio Gerosa.
Un segnale forte e chiaro che Aurora, oltre all’aspetto sportivo, tiene particolarmente che i propri atleti s’impegnino al massimo delle loro capacità anche a livello scolastico.

Gruppo 2006, vittorie con Cernusco e Urania

Trasferta infrasettimanale per i blu-arancio, che mercoledì hanno incontrato, a Cernusco, la squadra di coach Guffanti per una gara del campionato Esordienti. La partita inizia con i desiani subito al comando e dopo i primi 2’ di gioco l’Aurora ha un vantaggio di 10 punti; il time out chiamato prontamente dai padroni di cassa rimette in equilibrio la partita ed il primo tempo si chiude con Desio in vantaggio di soli 4 punti.
Entrambe le squadre investono i  10’ di pausa chiudendosi nei rispettivi spogliatoi  per  confrontarsi tra loro e per ascoltare le indicazioni dei propri coach: Desio, già al comando, torna in campo più determinata, non commette errori  e chiude la partita aggiudicandosi il referto rosa.

Cernusco-BancoDesio 39-57 (7-12, 17-26, 31-37)

Si gioca l’ultima di andata del campionato di categoria; Aurora vuole portare a casa il risultato e per farlo non deve commettere errori di fronte ad una Urania intensa e grintosa.
I padroni di casa partono subito in vantaggio ma gli avversari non mollano, contrattaccano e rendono la vita difficile agli arancio-blu, i quali però riescono a mantenere il controllo della partita allungando le distanze sino a chiudere con un buon + 16.
Con questa vittoria Desio si trova in testa alla classifica del campionato insieme a Olimpia Milano, che però ha vinto lo scontro diretto.

BancoDesio-Urania Milano 46-30 (8-6, 24-14, 33-20)

Desio chiude la settimana ospitando al PalaMoretto Social Osa Milano.
Dopo aver conquistato un faticoso referto rosa nella gara di andata, gli arancio-blu vogliono provare a replicare il risultato, ma sin da subito la partita è in salita e vede al comando una Social Osa affiatata e organizzata.
Non basta mettere in pratica i consigli dei coach Gatti e Cassina, che più volte chiamano time out, e nemmeno il calore del pubblico riesce a contrastare la supremazia fisica degli ospiti; i padroni di casa, nonostante la volontà e la grinta che li contraddistingue, non riescono a ribaltare il risultato, lasciando così il referto rosa agli avversari.

BancoDesio-Social OSA 54-74 (10-17, 22-38, 38-55)

Aurorini dalla “A” alla “C”

Torna la rubrica settimanale che ci racconta il week end cestistico dei giocatori di proprietà dell’Aurora o che sono arrivati al basket professionistico passando dal nostro settore giovanile.

Partiamo dalla serie A1, dove la Virtus Bologna vince a Brescia 66-70 nonostante l’assenza causa problemi fisici di Klaudio Ndoja (’85).

Scendiamo in serie A2 dove nel girone Est Ravenna cade 74-71 a Verona con Stefano Masciadri (’89) grande protagonista con i suoi 21 punti, 5 rimbalzi e 3 assist; mentre Alessandro Esposito (’97) non mette piede in campo. Vittoria in volata di Piacenza ad Orzinuovi 74-76 in una gara in cui Matteo Formenti (’82) realizza 4 punti, 1 rimbalzo e 2 assist. Vince Montegranaro a Mantova dopo un supplementare per 85-91 grazie anche ai 6 punti, 1 rimbalzo ed 1 assist messi a referto da Lorenzo Maspero (’98). Passando al girone Ovest supplementare vincente anche per Latina che sbanca Reggio Calabria 90-94 con Riccardo Tavernelli (’91) autore di 10 punti, 2 rimbalzi ed 8 assist.

Scaliamo ancora un gradino per parlare della serie B. Nel girone A battuta d’arresto per la capolista Omegna che perde a Empoli 86-66 con Marco Torgano (’91) che produce 9 punti, 3 rimbalzi e 2 assist. Torna al successo Urania che batte Sangiorgese 84-72 una sfida in cui Luca Albique (’97) sta in campo 7’ producendo 2 rimbalzi ed 1 assist, mentre Riccardo Scroccaro (’97) gioca 11’ con 3 punti, 3 rimbalzi e 3 assist. Nel girone B successo per l’Aurora (con 6 “Aurorini” in rotazione) che vince a Rimini 53-62. Di seguito il tabellino: Simone Casati (’91) 1 assist; Simone Fiorito (’91) 16 punti, 5 rimbalzi ed 1 assist; Xavier Brown (’91) 6 punti e 6 rimbalzi; Andrea Mazzoleni (’98) 5 punti, 4 rimbalzi e 2 assist; Marco Corti (’98) 1 punto e 3 rimbalzi; Francesco Parma (’97) 3 punti e 2 assist. Vince Scandiano su Alto Sebino 69-60 grazie anche a  Matteo Motta (’92) che va referto con 11 punti, 9 rimbalzo e 4 assist. Vince anche Olginate, che sbanca Crema  al supplementare per 82-87 con il classe ’91 Paolo Colnago che produce 5 punti, 5 rimbalzi e 2 assist.

Passiamo alla categoria inferiore per parlare della serie C Gold lombarda (ex C1), dove siamo nella seconda fase della stagione. Nella Poule Promozione sconfitta di Saronno a Cremona 79-55 con Lorenzo Novati (’85) a referto con 2 punti, 4 rimbalzi ed 1 assist. Perde anche Cernusco a Gazzada 64-44 con il rientrante Manuel Riva (’99) che realizza 4 punti. Sempre nella Poule Promozione perde Cermenate per 58-69 contro Romano nonostante gli 11 punti, 11 rimbalzi ed 1 assist fatti registrare da Roberto Anzivino (’84). A referto anche Nicholas Villa (’95) con 4 punti; mentre Riccardo Pellizzoni (’96) produce 6 punti. Perde Nerviano a cui non bastano i 16 punti, 5 rimbalzi e 7 assist di Gianmarco Gatto (’94) per avere la meglio su Lumezzane che si impone 73-76; mentre Milano3 esce sconfitta 85-90 contro Pall. Milano con il classe ’91 Federico Arioli che realizza 3 punti, 1 rimbalzo ed 1 assist. Passando alla Poule Salvezza bel successo di Agrate a Cerro Maggiore per 58-81 con Julian Castiglioni (’97) che va in doppia cifra con 11 punti ed 1 assist. Perde Lissone ad Arcisate 59-51, nonostante il rientro di un Mirko Meregalli (’89) da 4 punti, 4 rimbalzi e 2 assist; mentre Erba batte Manerbio 79-59 sulla spinta di un Tommaso Colombo (’93) (nella Foto) dominante con i suoi 17 punti, 14 rimbalzi e 3 assist. Chiudiamo la C Gold facendo un salto nel girone Emiliano dove con la maglia di Fidenza gioca il nostro classe ’95 Alessandro Longoni. Per lui 4 punti, 3 rimbalzi e 2 assist nella vittoria dei suoi per 66-73 a Modena.

Scendiamo in serie C Silver lombarda (ex C2) dove nel girone A gioca la USSA Nova Milanese, società che schiera interamente la nostra formazione Under 20. I ragazzi di coach Cogliati perdono a Sesto per 62-59. Di seguito il tabellino: D’Apolito 3, Meroni, Ventura 11, Pozzi 3, Velez 4, Maccan 2, Capelli 7, Pesenato, Colombo 16, Beretta 11, Torchio, Ravasi 2. Vince Busnago contro Ebro 66-58 con Fabrizio Milan (’87) autore di 8 punti. Vince Villasanta contro Bocconi per 56-53 spinto da Mattia Malberti (’94) autore di 22 punti; mentre Novate batte Basketown 101-95 senza Federico Meroni (’95). Vittoria anche per la Rondinella Sesto che batte per 71-69 Lesmo con 2 punti Andrea Barella (’89). Chiudiamo con il girone B dove Rovello Porro vince a Luino per 72-88 con Lorenzo Villa (’95) autore di 9 punti e Daniele Pessina (’97) a referto con 4 punti. Per Lentate e Gianluca Cardani (’92) sconfitta per 73-59 a Casorate.

AURORA DESIO PARTNER