Noi siamo l'Aurora

Serie B: Rimadesio impegnata giovedì al PalaMoretto. Si gioca con capienza ridotta a 200 persone.

Dopo il bel successo sul campo di Petrarca Padova la Rimadesio di Edoardo Gallazzi riceve giovedì la visita di Monfalcone, formazione che attraversa un ottimo periodo di forma avendo vinto tre delle ultime quattro gare disputate. Si gioca al PalaMoretto con capienza ridotta a 200 spettatori, sui nostri canali trovate le disposizioni per assistere alla partita.

La Falconstar Monfalcone nasce nel 2002 dalla fusione tra l’Unione Basket Monfalcone e la Pallacanestro Staranzano, con il cui diritto sportivo prende subito parte alla Serie B2. Dopo aver trascorso diverse stagioni nel campionato di Serie C, i friulani ritornano a disputare un campionato nazionale grazie alla vittoria della serie C Gold nel 2019. Come detto dopo una partenza difficile fatta di cinque sconfitte nelle prime sei uscite, i friulani hanno portato casa sei punti nelle ultime quattro gare disputate, e sono praticamente formati dallo stesso nucleo che nella passata stagione ha raggiunto i play-off venendo sconfitto solo a gara 5 da San Miniato. Guida tecnica confermata a Matteo Praticò, giovane classe ’83 che, dopo essere stato assistente di Dalmasson a Trieste per 5 stagioni tra A2 ed A1, ha guidato anche da capo allenatore Teramo in Serie B. Il giocatore di maggiore esperienza è sicuramente Massimo Rezzano, centro triestino classe ’82 confermato dalla passata annata. Per lui poi tante esperienze tra A2 e B con le maglie di Ancona, Osimo, Veroli, Brescia, Matera, Reggio Calabria, Salerno e San Severo, ed in stagione viaggia a 10.7 punti e 3.5 rimbalzi di media. A dargli man forte sotto canestro c’è Devil Medizza, classe ’90 alla quarta stagione a Monfalcone con tanta esperienza alle spalle tra Trento, Piacenza, Cecina, Catanzaro e Palermo. Con i suoi 6.9 punti ed 8.8 rimbalzi a partita è un fattore in ambo i lati del campo.  Nel ruolo di play/guardia troviamo un’altra conferma, Roberto Prandin. Il classe ’86 ex Omegna è giocatore abituato alla categoria superiore avendo vestito le casacche di Verona, Roma, Trieste, Udine e Venezia in A2, e con i suoi 16.1 punti, 1.8 rimbalzi ed 1.9 assist è il miglior marcatore dei suoi. Conferma anche per il 28enne Andrea Coronica, ala prelevata due estati fa dalla Serie A1 di Trieste, dove ha sempre giocato fin dal settore giovanile. In stagione produce 4.4 punti e 3.7 assist a partita. In cabina di regia il confermato classe ’97 Marco Bacchin, ex Corno di Rosazzo ed Udine. Va a referto con 11.8 punti, 2.7 rimbalzi e 2.4 assist di media. Nel ruolo di ala/centro, da Cividale è arrivato il classe ’03 di 205 cm Giacomo Furin, che sta avendo impatto con i suoi 9.8 punti e 5.4 rimbalzi; mentre nello spot di guardia troviamo Armin Mazic, classe ’93 arrivato nello scorso gennaio da Formia che vanta esperienze anche a Mantova, Reggio Calabria, Alto Sebino, Porto Sant’Elpidio e Molfetta. In stagione viaggia a 7.4 punti e 5.3 rimbalzi. Le rotazioni sono completate da: Andrea Cestaro, play classe ’00 da 6 punti e 2 rimbalzi; Nicolò Soncin, guardia classe ’01 da 3.4 punti; Giovanni Bellato, ala classe ’02 e Stefano Marson, guardia/ala classe’03.

Palla a due alle ore 18.00 di giovedì presso il Centro Sportivo Aldo Moro “PalaMoretto” di via San Pietro. La capienza sarà ridotta a 200 spettatori; per prenotare il biglietto scrivere a biglietti_aurora@virgilio.it entro le ore 10 di giovedì, la prenotazione si intende confermata solo dopo risposta. Arbitreranno l’incontro i signori Francesco Zaniboni di San Lazzaro di Savena (BO) e Alex Olivier Di mauro di Sasso Marconi (BO). La partita sarà trasmessa in diretta su LNP Pass.

Serie B: Disposizioni per assistere alla partita contro Monfalcone

Pallacanestro Aurora Desio comunica che, data la capienza ridotta a 200 persone del PalaMoretto per la partita contro Monfalcone in programma giovedì 08/12 alle 18.00, sono attive le seguenti indicazioni:

1) È garantito il posto a tutti i nostri abbonati (Sostenitore + Intero + Ridotto) ma dovranno prima della partita passare dalla biglietteria dove, mostrando l’abbonamento, ritirare il biglietto;

2) Allo stesso modo, i nostri atleti del Minibasket e Settore Giovanile (titolari della tessera Youth Card) e i loro accompagnatori, dopo essersi prenotati tramite i dirigenti delle proprie squadre, dovranno passare dalla biglietteria a ritirare il biglietto gratuito. La stessa procedura vale, ovviamente, per gli accompagnatori dei nostri atleti che si sono prenotati;

3) Per chi volesse venire a vedere la partita è altamente consigliata la prenotazione tramite mail a biglietti_aurora@virgilio.it entro le ore 10.00 di giovedì 8 dicembre. La prenotazione si intende confermata solo dopo risposta;

4) Nel pomeriggio di giovedì, sulla base delle prenotazioni ricevute, Aurora comunicherà se vi sarà possibilità di acquistare i biglietti direttamente alla partita o se, invece, saranno esauriti.

Serie B: Rimadesio corsara sul campo di Petrarca Padova

Si riprende subito la Rimadesio che strappa il referto rosa sul campo di Petrarca Padova grazie al 59-79 finale maturato dopo una gara in cui nei primi 20′ i ragazzi di Gallazzi hanno faticato oltremodo, concedendo troppo agli avversari e mettendo in campo una prestazione distratta nella metà campo difensiva. Nella seconda metà di gara però i bluarancio salgono di tono difensivamente, concedendo solamente 20 punti ai padroni di casa, andando a vincere meritatamente spinti dai punti di Molteni, Maspero e Giarelli a cui Fumagalli ha dato man forte smazzando 10 assist e catturando 10 rimbalzi.

Pronti via e Padova scappa subito sul 13-7 grazie a due bombe di Bianconi ed i canestri di Basile. Mazzoleni e Fioravanti riportano sotto l’Aurora che sulla sirena del quarto sorpassa sul 18-19 grazie a Fumagalli. La seconda frazione però si apre con cinque punti filati di Stavla, seguiti dal dardo di Bolpin che fissa il 26-19 veneto. Tornari da dietro l’arco prova a fermare l’inerzia, ma il parziale di Padova si allunga a 16-3 con i punti di Morgillo ed i soliti Bolpin e Stavla, con il tabellone che dice 34-22 Petrarca. L’Aurora è brava a non scomporsi e continua ad eseguire nonostante in difesa si fatichi. Due triple in rapida successione di Molteni e Maspero dimezzano lo svantaggio. Morgillo realizza nel pitturato ma Fioravanti da dietro l’arco riporta sotto Desio, che impatta a quota 36 dopo una rubata su rimessa di Mazzoleni. Molteni da tre punti fissa il 39-41 della pausa lunga.

Al rientro sul parquet è un’altra partita. La Rimadesio gioca con un livello di attenzione alto e difensivamente alza l’intensità concedendo le briciole agli avversari. In fase offensiva invece, nonostante qualche palla persa di troppo, i ragazzi di Gallazzi costruiscono buoni tiri allungando sul 44-50 grazie ai punti di Maspero e Giarelli nel pitturato ed una Bomba di Fioravanti. Bianconi e Turel provano a mantenere a contatto Padova, ma l’Aurora ha ormai preso il comando delle operazioni ed allunga grazie a Giarelli e Molteni, toccando la doppia cifra di vantaggio dopo un appoggio al vetro di Lovato (49-59). Molteni con 7 punti ispira il parziale di 11-0 che apre l’ultima frazione. Tornari vola a canestro dopo una rubata a campo aperto per il 53-70 che segna definitivamente la partita. La Rimadesio controlla senza mai rischiare ed anzi raggiunge il massimo vantaggio sul 57-77 dopo un canestro di Mazzoleni. Il finale è 59-79, con l’Aurora che si conferma così quarta forza del campionato.

Giovedì alle ore 18 si torna in campo al PalaMoretto contro Falconstar Monfalcone, formazione che con 4 vittorie a fronte di 6 sconfitte segue in classifica i bluarancio.

UBP Petrarca Padova – Rimadesio 59-79 (18-19, 39-41, 51-59)

Padova: Basile 7, Bolpin 5, Adami, Morgillo 16, Maran, Coppo, Stavla, Bombardieri, Pauro ne, Borsetto, Bianconi 17, Turel 4. All. Volpato   

Desio: Trucchetti, Lovato 2, Tornari 5, Fioravanti 13, Fumagalli 4, Giarelli 10, Molteni 21, Mazzoleni 8, Maspero 16, Basso, Colombo ne. All. Gallazzi

Serie B: Rimadesio in cerca di riscatto sul campo di Petrarca Padova

Dopo lo stop in volata sul campo di Lumezzane, la Rimadesio di Edoardo Gallazzi vuole subito riprendere la propria corsa nella trasferta di domenica, dove i bluarancio affronteranno UBP Petrarca Padova, formazione neopromossa che in stagione viaggia con un record di tre vittorie e sei sconfitte.

Unione Basket Padova nasce nel 2015 dall’unione di Petrarca Padova (storica società padovana con un passato in serie A negli anni ’60), Propace Basket e Pall. Femminile Padova. La società del presidente Vendraminelli disputa già la Serie B nella stagione 2020/21 retrocedendo, ma tornando nella categoria solamente dopo un campionato in Serie C Gold. I patavini, dopo un inizio di campionato difficile fatto di sei sconfitte nelle prime sette uscite, attraversano ora un buon periodo, avendo vinto le ultime due gare disputate contro Palermo e Crema. In panchina confermato il tecnico trevigiano Fabio Volpato, che vanta esperienze in serie B anche a Mestre. Il miglior marcatore di Padova è la guardia classe ’94 Mirco Turel, di scuola Monfalcone e prelevato da Roseto. L’ex tra le altre di Omegna, Piombino, Caserta, Orzinuovi, Treviglio ed Imola, in stagione viaggia a 19.6 punti, 4.7 rimbalzi e 2.9 assist. Nel pitturato la voce grossa la fa il classe ’92 di 206 cm Ivan Morgillo, lo scorso anno alla Libertas Livorno. Per lui, che vanta esperienze anche ad Avellino, Napoli, San Severo, Lecco, Fabriano e Virtus Padova, 13.8 punti e 6.3 rimbalzi a partita. La cabina di regia è affidata a Giuseppe Basile, play classe ’95 di assoluta affidabilità visto le sue esperienze in campionati importanti con le maglie di Pesaro, Forlì, Roma, Verona, Ruvo di Puglia, Rieti ed Avellino, dove giocava la scorsa annata. Le sue medie parlano di 9.4 punti, 4.1 rimbalzi e 3.4 assist di media. A dargli man forte nel ruolo il classe ’03 di scuola Reyer Alessio Bolpin. L’ex Jesolo va a referto con 6.4 punti e 2.7 rimbalzi di media. Ala con punti nelle mani è Corrado Bianconi, prelevato in estate da Crema. Il classe ’94 ex Virtus Padova, Cecina, Virtus Siena, Firenze e Robur Varese produce 7.4 punti e 6.1 rimbalzi a partita. Nello spot di guardia troviamo la bandiera Matteo Coppo, alla sua settima stagione in società. Il classe ’94 si fa notare con i suoi 6.2 punti e 3.2 rimbalzi di media. Altra guardia classe ’94 è Dario Maran, confermato dalla passata stagione ed ex Mestre da 4.8 punti, 4.4 rimbalzi e 2 assist a gara. Completano le rotazioni: Marco Borsetto (A/C – ’01), Nicola Bombardieri (G – ’03) ed Enrico Stavla (P/G – ’02).

Palla a due alle ore 18.00 di domenica presso il PalaBerta di via Lachina a Montegrotto Terme (PD). Arbitreranno l’incontro i signori Edoardo Di Salvo di San Giuliano Terme (PI) e Davide Mariotti di Cascina  (PI). La partita sarà trasmessa in diretta su LNP Pass.

Selezioni Provinciali Monza Brianza: cinque aurorini convocati per l’annata 2009

Il C.N.A. Milano e Monza Brianza, nell’ambito del Progetto “OBIETTIVO MAGLIA AZZURRA”, ha convoca per il monitoraggio dell’annata 2009 della Provincia di Monza Brianza i nostri: Ethan Giuseppe Owona, Leonardo Pennati, Tommaso Raimondi, Stefano Rossetto e Francesco Russo. Gli aurorini sosterranno nella giornata di martedì 6 dicembre un allenamento di un’ora e mezza che si svolgerà a Lentate sul Seveso presso il Centro Sportivo Ottavio Bugatti e sarà diretto dal nostro Paolo Gandini, Referente Tecnico Provinciale di Monza e Brianza. Nello staff fanno parte anche i nostri Federico Karrer come delegato Fip Monza e Brianza ed Alessandro Canzi con il ruolo di preparatore fisico. Complimenti a tutti!

Aurorini dall “A” alla “C”

Torna la rubrica settimanale che ci racconta il week end cestistico dei giocatori di proprietà dell’Aurora o che sono arrivati al basket professionistico passando dal nostro settore giovanile.

Di seguito l’elenco divisi per categoria dalla A1 alla C Gold.

Serie A1

  • Riccardo Tavernelli (’91): non entrato nella vittoria di Tortona su Napoli per 74-73.
  • Alessandro Cipolla (’00): 2’ in campo nella sconfitta di Reggiana a Scafati per 61-59.

Serie A2

  • Matteo Formenti (’82): 14 punti, 6 rimbalzi e 5 assist nella sconfitta di Casale a Cremona per 82-71.
  • Stefano Masciadri (’89):  11 punti e 5 rimbalzi nella vittoria di Rimini a Chieti per 74-83.
  • Lorenzo Maspero (’98): 12 punti, 4 rimbalzi e 5 assist nella vittoria di Treviglio su Piacenza per 70-64.

Serie B

  • Matteo Tornari (’95): 6 punti, 2 rimbalzi ed 1 assist nella sconfitta di Desio a Lumezzane per 74-71.
  • Andrea Mazzoleni (’98): non entrato nella sconfitta di Desio a Lumezzane per 74-71.
  • Lorenzo Lovato (’01): 4 punti, 2 rimbalzi ed 1 assist nella sconfitta di Desio a Lumezzane per 74-71.
  • Leonardo Basso (’04): 2 punti e 7 rimbalzi nella sconfitta di Desio a Lumezzane per 74-71.
  • Luca Colzani (’05): non entrato nella sconfitta di Desio a Lumezzane per 74-71.
  • Stefano Trucchetti (’06): non entrato nella sconfitta di Desio a Lumezzane per 74-71.
  • Klaudio Ndoja (’85): 26 punti, 3 rimbalzi ed 1 assist nella sconfitta di Firenze a Faenza per 95-89.
  • Marco Torgano (’91): 12 punti, 4 rimbalzi ed 1 assist nella sconfitta di Omegna a Livorno per 85-72.
  • Kevin Cusenza (’93): 11 punti, 6 rimbalzi ed 1 assist nella sconfitta di Monopoli a Corato per 79-74.
  • Alessandro Esposito (’97): 6 punti, 1 rimbalzo ed 1 assist nella sconfitta di Crema contro Padova per 70-79.
  • Alessio Donadoni(’97): 10 punti, 10 rimbalzi e 2 assist nella vittoria di Salerno a Pozzuoli per 60-63.
  • Daniele Pesenato (’01): 6 punti e 5 rimbalzi nella sconfitta di Sangiorgese a Pavia per 62-61.
  • Georges Tamani (’02): 9 punti e 9 rimbalzi nella sconfitta di Pozzuoli contro Salerno per 60-63.
  • Alessio Natalini (’03): 2 rimbalzi nella vittoria di Roseto ad Avellino per 68-77.
  • Alessandro Gianoli (’03): non entrato nella vittoria di Fabriano contro Ozzano per 96-84.

Serie C Gold

  • Mirko Meregalli (’89): 18 punti nella vittoria di Lissone a MilanoTre per 88-91.
  • Xavier Brown (’91):  8 punti nella vittoria di Gorgonzola su Saronno per 85-73.
  • Alessandro Brambilla (’03): 7 punti nella vittoria di Gorgonzola su Saronno per 85-73.
  • Matteo Radice (’03): 4 punti nella vittoria di Gorgonzola su Saronno per 85-73.
  • Simone Rossi (’03): 5 punti nella vittoria di Gorgonzola su Saronno per 85-73.
  • Matteo Motta (’92): 11 punti nella vittoria di Gardone a Piadena per 58-75.
  • Mattia Malberti (’94): 30 punti nella sconfitta di Social Osa contro Pizzighettone per 75-84.
  • Luca Albique (’97): 9 punti nella sconfitta di Social Osa contro Pizzighettone per 75-84.
  • Lorenzo Villa (’95): 19 punti nella sconfitta di Cermenate a Gazzada per 92-80.
  • Matteo Beretta (’99): 13 punti nella sconfitta di Saronno a Gorgonzola per 85-73.
  • Simone Blo (’00): non entrato nella sconfitta di Opera contro Nerviano per 76-100.
  • Davide Peri (’00): 13 punti nella sconfitta di Opera contro Nerviano per 76-100.
  • Andrea Villa (’02): 3 punti nella sconfitta di Opera contro Nerviano per 76-100.
  • Riccardo Tornatore (’03): 14 punti nella sconfitta di Settimo contro Marnate per 53-68.
  • Loris Gozo (’02): 10 punti nella vittoria di Cernusco a Cusano per 54-84.
  • Vlad Piarchak (’02): 5 punti nella vittoria di Cremona a Nembro per 69-75.
  • Alessandro Longoni (’95): 20 punti nella vittoria di Scandiano contro Bologna per 80-75.
Mattia Malberti

Serie B: Le parole di coach Gallazzi dopo la sconfitta di lumezzane

Dopo sei vittorie in fila arriva il disco rosso per la Rimadesio, sconfitta a Lumezzane dalla Virtus per 74-71 non senza qualche polemica. Nonostante questo Edoardo Gallazzi non parla di decisioni arbitrali a si focalizza sulla prestazione dei suoi.

“Valutiamo la partita su le cose che possiamo controllare, per cui non parlo di arbitri che sono fuori dal nostro controllo – esordisce il tecnico desiano – Abbiamo perso Mazzoleni a poche ore dalla partita ma sono cose che capitano a tutti, anche noi abbiamo affrontato squadre che avevano assenze per cui sono cose che durante una stagione possono capitare, speriamo solo di recuperare il prima possibile Mazzoleni che per noi è un giocatore fondamentale”.

Poi prosegue: “Sono contento e soddisfatto della prestazione dei ragazzi che hanno fatto una prova solida nonostante non siamo partiti benissimo. Però siamo stati bravi a rimettere subito in piedi la partita facendo molto bene difensivamente, dove gli abbiamo fatto fare fatica facendo lavorare molto i loro esterni, su cui dovevamo mettere molta attenzione. Abbiamo fatto un gran lavoro di sacrificio controllando anche per ampi tratti la gara rimanendo tanti minuti in vantaggio, per cui significa che siamo venuti qui a fare una partita con gli attributi e di questo sono molto soddisfatto”.

Gallazzi commenta anche la gestione di alcuni possessi che alla fine sono risultati decisivi: “Potevamo avere un pochino più di lucidità. Forse sul finale avremmo potuto ammazzare la partita prima però ci sta, abbiamo giocato contro un squadra che ha tanto talento, con dei giocatori che possono risolvere le partite e nei momenti difficili si sono attaccati molto al loro talento e sono stati bravi, su questo c’è da fargli i complimenti. Noi avevamo sprecato tante energie e forse c’è mancata un po’ di lucidità sul finale ma penso che stasera torniamo a casa sapendo di aver fatto una partita in emergenza tosta e di questo siamo soddisfatti”.

Infine chiude parlando di Basso: “Sono molto contento che Leonardo sia stato in campo bene senza far sentire troppo l’assenza di Mazzoleni. Ha avuto un inizio di stagione difficile anche a causa di alcuni problemi fisici, è un giocatore molto interessante su cui puntiamo molto per il futuro, che può darci tanto. Deve crescere ancora molto ma oggi ha dimostrato di essere in grado di stare in campo molto bene in questo campionato”.

Domenica alle 18 sul campo di Petrarca Padova subito l’occasione per il riscatto.

Serie B: La Rimadesio cade in volata a Lumezzane

Dopo sei vittorie consecutive la Rimadesio si ferma a Lumezzane dove cede per 74-71 alla Virtus dopo una partita equilibrata decisa su pochi possessi. I ragazzi di Gallazzi dopo un primo quarto di ricorsa mettono la testa avanti e comandano la gara fino al 35′, quando un più che discutibile fallo antisportivo fischiato a Basso frutta i 5 punti che cambiano completamente l’inerzia della partita rimettendo in gioco i padroni di casa. Senza Mazzoleni, out a poche ore prima della partita per una botta al gomito, sono Maspero, Giarelli e Fumagalli a guidare i bluarancio, che trovano buone cose da tutti gli effettivi con Lovato e Basso che non fanno pesare l’assenza del capitano.

Come troppo spesso accade in stagione partono meglio gli avversari che con le iniziative di Dilas e Maresca nel pitturato ed i dardi da fuori di Mastrangelo scappano sul 19-11. Maspero e Lovato riportano a contatto l’Aurora, ma Maresca è un fattore nella prima frazione e segna i punti che fissano il 25-18 della prima sirena. Il secondo quarto si apre con un parziale di 7-0 propiziato da Lovato, Tornari e Giarelli che vale la parità a quota 25. Fioravanti e Fumagalli trovano con continuità la via del canestro ed i brianzoli allungano addirittura sul 29-36 quando a referto si iscrive anche Basso. L’ex di serata Perez però non ci sta e si mette in moto riportando a contatto i suoi sul 38-39 della pausa lunga.

Al rientro sul parquet Mastrangelo con la tripla frontale regala il vantaggio alla Virtus (41-39). Maspero risponde con la stessa moneta e dopo una buona difesa ne appoggia due al vetro con Molteni che punisce da dietro l’arco per il 43-49 del 27′. Giarelli tiene a distanza i bresciani ed al 30′ il tabellone dice 48-53. Scanzi da 3 apre il quarto finale e poco dopo Fossati impatta a quota 53. Desio però non si scompone e continua ad eseguire. Fumagalli con 4 punti filati ridà il vantaggio agli ospiti, ma Dilas e Fossati non stanno a guardare mantenendo in scia Lumezzane (57-59). La tripla dall’angolo di Giarelli regala il 57-62 del 35′, con Desio che forse per poca lucidità e stanchezza spreca due possessi per allungare e, su una lotta a ribalzo, viene fischiato un fallo antisportivo, molto dubbio, che Perez sfrutta facendo 2/2 dalla linea della carità e mandando a bersaglio la bomba del 62-62. L’Aurora accusa il colpo e Mastrangelo punisce ancora da dietro l’arco per il 65-62. Ma come abbiamo imparato in questa prima parte di stagione la Rimadesio ha carattere e non muore mai. Due triple in rapida successione di Giarelli e Fumagalli regalano l’ultimo vantaggio di serata sul 67-68 con 1’22” sul cronometro della partita. Perez in uscita dal time out realizza il controsorpasso (69-68) e sul ribaltamento di fronte la tripla di Maspero viene sputata dal ferro. Ancora Perez (20 punti) dà due possessi di vantaggio ai suoi con la tripla del 72-68 con poco meno di 50″ da giocare. Desio non trova il fondo della retina e Scanzi in lunetta la chiude sul 74-68 che diventa 74-71 finale dopo la tripla di Tornari.

Domenica si torna in campo a Montegrotto Terme contro UBP Petrarca Padova, gara in cui i bluarancio proveranno a riprendere la loro corsa.

Virtus Lumezzane – Rimadesio 74-71 (25-18, 38-39, 48-53)

Lumezzane: Maresca 13, Fossati 4, Tilliander, Perez 20, Dalcò 2, Ciaramella 2, Mastrangelo 12, Scanzi 9, Dilas 10, Djiya 2, Salvinelli ne. All. Saputo

Desio: Trucchetti ne, Lovato 4, Tornari 6, Fioravanti 2, Fumagalli 12, Giarelli 19, Molteni 9, Colzani ne, Mazzoleni ne, Maspero 17, Basso 2. All. Gallazzi

Selezioni Provinciali Monza Brianza: sei aurorini convocati per l’annata 2009

Il C.N.A. Milano e Monza Brianza, nell’ambito del Progetto “OBIETTIVO MAGLIA AZZURRA”, ha convoca per il monitoraggio dell’annata 2009 della Provincia di Monza Brianza i nostri: Ethan Giuseppe Owona, Davide Pagani, Leonardo Pennati, Tommaso Raimondi, Stefano Rossetto e Francesco Russo. Gli aurorini sosterranno nella giornata di lunedì 28 novembre un allenamento di un’ora e mezza che si svolgerà a Seregno presso la Palestra della Scuola Don Milani e sarà diretto dal nostro Paolo Gandini, Referente Tecnico Provinciale di Monza e Brianza. Nello staff fanno parte anche i nostri Federico Karrer come delegato Fip Monza e Brianza ed Alessandro Canzi con il ruolo di preparatore fisico. Complimenti a tutti!

Serie B: Rimadesio in cerca di conferme a Lumezzane

Dopo il successo casalingo su Crema che ha allungato a sei la striscia vincente, la Rimadesio di Edoardo Gallazzi fa visita domenica alla Virtus Lumezzane, formazione che con tre vittorie a fronte di quattro sconfitte (deve recuperare la partita con Bergamo) fa parte del gruppone di squadre a sei punti che occupano dalla sesta alla dodicesima posizione in graduatoria.

Virtus Lumezzane nasce nel 1999 ed inizia la sua scalata verso i campionati regionali di vertice nei primi anni dello scorso decennio, dove nel 2014 raggiunge la serie C Gold. Grazie alla vittoria nella finale promozione contro Saronno del giugno 2021, la Virtus conquista la sua prima storica promozione in un campionato nazionale, dove nella scorsa stagione raggiunge la salvezza diretta in Serie B senza passare per i play out. Questo risultato ha portato la dirigenza bresciana a confermare quasi in toto il roster della scorsa annata, dove sono stati inseriti solamente tre nuovi elementi. In panchina conferma anche per Fabio Saputo, tecnico 39enne promosso a capo allenatore nel febbraio 2021 dopo la decisione di Alessandro Crotti di andare alla Juvi Cremona. Dopo gli inizi a Sarezzo in C Regionale, Saputo vanta esperienze come vice in A2 ad Orzinuovi ed in B a Bernareggio, dove ha guidato anche formazioni del settore giovanile d’Eccellenza. Da Alba in estate è stato prelevato una vecchia conoscenza bluarancio, Daniel Perez, guardia classe ’97 di scuola Rimini visto a Desio nella stagione 2017/18. Il dominicano ex Omegna, Urania, Scafati, Crema e Mestre in stagione viaggia a 14 punti, 5.3 rimbalzi e 2.1 assist di media. Uno dei giocatori più pericolosi di Lumezzane è la guardia classe ’91 Daniele Mastrangelo, alla sua quarta stagione in società. Nel suo curriculum poi tanta serie B a Scauri, Nardò e Reggio Emilia, oltre a diverse stagioni trascorse in A2 con Trieste. Per lui 16 punti e 2.4 rimbalzi a partita. Guardia/Ala di assoluta esperienza è il classe ’88 Andrea Scanzi, anche lui ovviamente confermato. L’ex Fabriano, Cesena, Urania, Orzinuovi, Bergamo, Montichiari, Iseo e Brescia in stagione produce 16.5 punti, 3.8 rimbalzi e 2.7 assist di media. Nel pitturato la voce grossa la fa Samuel Dilas, classe ’99 di 206 cm confermato  dalla passata stagione. Cresciuto nei settori giovanili di Novellara e Reggiana, ha giocato in Serie B ad Avellino ed in A2 a Forlì e realizza 14 punti e 4.9 rimbalzi a gara. Sugli esterni ritroviamo il classe ’93 Massimiliano Fossati, alla sua quinta annata a Lumezzane. Prodotto di Pall. Trieste, con cui ha esordito in A2, ha poi giocato ad Orzinuovi, Recanati e Gardone, e le sue cifre stagionali dicono 3.8 punti e 3.5 rimbalzi. Alla quinta stagione in società è anche il classe ’98 Daniele Ciaramella, giocatore cresciuto tra Marghera e Petrarca Padova da 7.7 punti, 5 rimbalzi e 3.7 assist a partita. Esterno con punti nelle mani è Edoardo Maresca, classe ’98 di scuola Cantù tornato a Lumezzane dopo aver chiuso la seconda metà della scorsa stagione ad Oleggio. L’ex Piacenza, Padova, Montecatini e Bisceglie coni suoi 7.1 punti ed 8.6 rimbalzi si fa notare in ambo i lati del campo. Conferma anche per il play classe ’01 di scuola Brescia Luca Dalcò, che in stagione viaggia a 4.3 punti e 2 rimbalzi di media. Le rotazioni sono completate da due innesti estivi: l’esterno svedese classe ’01 di scuola Borgomanero Ludwig Tilliander e l’ala/centro classe ’03 di scuola Brescia Stephane Djiya.

Palla a due alle ore 18.00 di domenica presso PalaLumEnergia di via Cefalonia a Lumezzane (BS). Arbitreranno l’incontro il signor Diego Secchieri di Venezia e la signora Irene Frosolini di Grosseto. La partita sarà trasmessa in diretta su LNP Pass.

AURORA DESIO PARTNER