Noi siamo l'Aurora

Serie B: La Rimadesio supera Mestre 81-76

Serie B: La Rimadesio supera Mestre 81-76

6 Febbraio 2022

Una Rimadesio vogliosa e determinata batte al PalaMoretto la terza forza del campionato Mestre per 81-76, dopo una gara combattuta in cui i bluarancio guidano per ampi tratti toccando anche le 16 lunghezze di vantaggio a metà ultima frazione. I ragazzi di Ghirelli, autori di una prova molto intensa in fase difensiva, giocano di squadra trovando soluzioni importanti da tutti gli effettivi che portano il proprio mattoncino. Ottimo Mazzoleni autore di una doppia doppia da 15 punti ed altrettanti rimbalzi, mentre tutti gli esterni trovano con continuità la via del canestro, con Giarelli che si fa sentire nel pitturato. Ai veneti non basta la prova di Bortolin, che chiude con 27 punti (15 tiri liberi tentati) e 18 rimbalzi con 45 di valutazione.

Partenza molto equilibrata con le squadre che si sorpassano a vicenda. Uno Stepanovic da 8 punti nel quarto, ben supportato da Bortolin fissa il 20-26 della prima sirena, con l’Aurora che si appoggia molto sulle iniziative di Ivanaj e Mazzoleni. Una tripla di Pinton vale il massimo vantaggio sul 21-29 del 12′ con Desio che non si scompone e rimane a contatto con le iniziative di Nasini e Mazzoleni. Ancora Nasini dall’arco accorcia sul 30-33, con Gallazzi che realizza 5 punti filati per il sorpasso sul 36-35. Al 20′ la Rimadesio conduce 42-40, ed al rientro sul parquet realizza un break di 7-0 con Giarelli e Sirakov, che vale il 49-40. Mestre in attacco è solo Bortolin, che viene mandato ripetutamente in lunetta e domina a rimbalzo nel pitturato. Una tripla di Casagrande riporta in scia i lagunari (52-48) ma la reazione brianzola è da applausi: tripla di Ivanaj, schiacciata di Mazzoleni e canestro in penetrazione di Di Giuliomaria, ed il tabellone dice 57-48. Sirakov e Molteni da tre allungano sul 66-52, che diventa 66-54 al 30′ dopo l’ennesimo canestro di Bortolin. In apertura di ultima frazione l’Aurora aumenta ancora di più l’intensità difensiva. Molteni è infallibile dal campo e ribatte colpo su colpo ai canestri di Bortolin e Fazioli. Gallazzi dall’angolo fa esplodere il PalaMoretto con la bomba del 76-60 con poco più di 5′ da giocare. La partita sembra segnata, ma Mestre è squadra forte e di esperienza e non si arrende. Desio commette qualche errore di troppo e i veneti iniziano a segnare in successione prendendo inerzia. Bortolin e Fazioli accorciano, mentre due triple consecutive di Dal Pos e Petrucci valgono il 76-70, con Dal Pos che segna su rimbalzo offensivo confezionando il 12-0 che riapre la partita. Mazzoleni in lunetta sblocca i suoi (77-72) e Mestre torna ad un solo possesso con Bortolin. Petrucci in lunetta fissa il 78-76, con Desio che continua a litigare con il ferro dalla linea della carità. Sul 79-76 con circa 20″ da giocare, Petrucci riporta in attacco i suoi e prova ad impattare la partita con una tripla da 10 metri che finisce dritta sul tabellone. La Rimadesio controlla il rimbalzo e riesce a mangiare tanti secondi subendo fallo a 2″ dalla sirena. Molteni fa 2/2, fissando l’81-76 finale che fa gioire il PalaMoretto.

Sabato alle 20.30 trasferta sul difficile campo di San Vendemiano che in classifica occupa la terza piazza in compagnia di Mestre.

Rimadesio – Basket Mestre 81-76 (20-26, 42-40, 66-54)

Desio: Ivanaj 11, Nasini 5, Vangelov 3, Di Giuliomaria 5, Giarelli 14, Molteni 14, Gianoli ne, Gallazzi 8, Mazzoleni 15, Basso ne, Piarchak, Sirakov 6. All. Ghirelli

Mestre: Petrucci 8, Dal Pos 7, Casagrande 7, Drigo 6, Bobbo ne, Ianuale 1, Pinton 3, Bortolin 27, Stepanovic 13, Bettiolo ne, Fazioli 4. All. Ferraboschi

Potrebbero interessarti

AURORA DESIO PARTNER