Noi siamo l'Aurora

Serie B, Olginate-Rimadesio 68-81 dts

29 Gennaio 2018

Desio passa con pieno merito sul campo di Olginate ed agguanta in ottava posizione Padova, mettendo fra sé e la zona play-out un margine di 4 punti. L’Aurora scende in campo in condizioni di emergenza, senza Corti (bloccato da una forte influenza) e senza Canzi (out per i prossimi due mesi per un problema al ginocchio, in bocca al lupo Ale per una pronta guarigione!) ma ritrova De Paoli, sul parquet per 14’ dopo oltre due mesi di assenza; Olginate a sua volta deve fare a meno del grande ex di giornata Matteo Marinò.
Il tema della gara è evidente fin da subito: i padroni di casa si appoggiano ai lunghi Bassani (20 punti + 14 rimbalzi) e Tagliabue, che insieme producono 35 punti e dominano a rimbalzo (48-29 a fine gara), mentre Desio si affida alle giocate dei propri esterni. In avvio le triple di Fiorito (9 punti, tutti nella prima frazione) e Casati valgono il +7 dopo 8’ (12-19), cui Olginate risponde con un parziale di 9-0 in 6’ propiziato da Rota e Seck. I canestri nel pitturato di Bassani regalano il massimo vantaggio a Olginate (29-25 al 18’) e costringono la panchina desiana a chiamare time-out; nei 2’ finali del primo tempo Perez nel traffico e Parma dai 6.75 segnano i punti del 29-30 di metà gara.
Dopo il cambio di campo Desio scappa nuovamente con Perez (22 punti con 8/14 dal campo e 7 assist) e Mazzoleni in evidenza, toccando per la prima volta la doppia cifra di vantaggio sul 33-44 del 26’; una tripla di Perez allunga fino a 0-12 il break che vale il +14 del 28’ e dopo cui Olginate decide di passare a zona. Il solito Bassani, con 5 punti in fila, riporta in gara i suoi (38-47 al 29’) ed in avvio di quarta frazione Cardellini trova la prima tripla di giornata per Olginate (dopo 12 errori) per il 41-49 del 31’. Le giocate di Fumagalli e due bombe di Brown e Perez permettono alla Rimadesio di conservare un buon margine fino al 55-62 del 38’ ma, nei 2’ finali, l’Aurora pasticcia in attacco e subisce la rimonta dei padroni di casa con Cardellini e Tagliabue, che mettono a segno le bombe del -2 con ancora 29” da giocare. Dopo il time-out per portare avanti il pallone, Mazzoleni perde palla a -19” e dall’altra parte Tagliabue pareggia a quota 65 con 11” sul cronometro. L’ultimo assalto non premia Desio, che sbaglia con Fumagalli il canestro della vittoria rimandando tutto all’overtime. In cui tutta l’inerzia è nelle mani di Olginate ma per l’Aurora sale in cattedra Brown, che firma 8 punti (con due triple) in rapida successione per il 68-73 del 43’. Olginate accusa il colpo e, dopo un quarto periodo da 27 punti a referto, esce completamente dalla gara perdendo palloni su palloni. A chiudere i conti ci pensano Mazzoleni e Fumagalli, che ribaltano con gli interessi il -6 della gara d’andata per il 68-81 finale.
Prossimo impegno domenica 4 febbraio in casa contro Basket 2000 Reggio Emilia.

Gordon Olginate-Rimadesio 68-81 dts (14-19, 29-30, 38-49, 65-65)
Olginate: Bassani 20 (8/13), Tagliabue 15 (6/10, 1/3), Cardellini 9 (1/5, 2/6), Siberna 7 (2/4, 1/3), Todeschini 4 (2/5), Colnago 4 (2/5, 0/6), Rota 4 (2/4), Seck 3 (1/1), Dessì 2 (1/2, 0/1), Moretti, Butta ne, Maver ne. All. Galli, Ass. Fracassa/Lorenzon
Desio: Perez 22 (5/9, 3/5), Fumagalli 20 (5/12, 1/7), Brown 15 (3/5, 3/5), Fiorito 9 (0/2, 3/8), Mazzoleni 6 (3/4, 0/1), Parma 3 (1/2 da 3), De Paoli 3 (1/4), Casati 3 (0/1, 1/4), Beretta ne, Pesenato ne. All.Frates, Ass. Cogliati/Assi

Potrebbero interessarti

AURORA DESIO PARTNER